Tagliaferri (FdI) “Con Brexit 370 milioni in meno dall’Europa per l’agricoltura. Togliere embargo alla Russia”

“Nuovi tagli di risorse europee destinate all’agricoltura italiana, anche per effetto della Brexit”.

E’ la questione sollevata da un’interrogazione in Regione di Giancarlo Tagliaferri di Fratelli d’Italia, il quale ha chiesto alla giunta “di attivarsi a ogni livello, nazionale ed europeo, per togliere l’embargo alla Russia, al fine di ripristinare gli scambi commerciali a nostro principale beneficio, e per compensare i futuri tagli al settore agricolo previsti dall’Unione europea”.

“Si parlerebbe di 370 milioni di euro in meno sulla Politica agricola comune europea, che scatteranno dal 2021″ – dice in una nota il consigliere piacentino FdI -: Anche per via della Brexit, l’Unione europea destinerà nel 2021 all’Italia 3,56 miliardi in pagamenti diretti (140 milioni in meno -3,9%) e 1,27 miliardi per lo sviluppo rurale (230 milioni in meno -15,6%), mentre l’agricoltura italiana ha subito 1 miliardo di euro di danni dall’embargo con la Russia”.

Tagliaferri ha chiesto infine alla giunta “se non ritenga ingiusto, oltre che fortemente dannoso soprattutto per il commercio dei nostri prodotti agricoli, l’embargo con un paese come la Russia dalle forti radici cristiane ed europee, peraltro per questioni politicamente opinabili a seconda del giudizio che si vuole dare sulla questione della Crimea”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.