Tra cultura e design, 3 nuovi eventi targati Carlo Ponzini

Un’azienda, quattro generazioni, un secolo di storia: la  Carlo Ponzini arredamenti completa la celebrazione dei suoi 100 anni di attività (1919 -2019) con una rassegna di 3  conferenze dedicate all’edilizia e al design. Un secondo esempio di rassegna di questo tipo, offerta alla città di Piacenza da un privato (dopo quello di questa primavera), un’occasione unica per incontrare protagonisti del settore dal 17 novembre al 15 dicembre presso la sede della Carlo Ponzini, in Via Genova 25 a Piacenza.

Il traguardo di un secolo di attività, non comune e ancora più raro, se si pensa ad un’avventura imprenditoriale e commerciale sviluppata dalla stessa famiglia per 100 anni, viene dunque festeggiato con spirito di condivisione e non di autocelebrazione.

Un modo per consolidare il forte legame della Carlo Ponzini Arredamenti con il territorio e per confermarsi punto di riferimento nel settore dell’edilizia, dell’arredo e del design.

L’iniziativa è stata presentata ufficialmente nella suggestiva Sala Ricchetti in Banca di Piacenza, dal condirettore Pietro Coppelli e dallo stesso Carlo Ponzini.

“Banca di Piacenza è banca del territorio – sottolinea Coppelli – ed è vicina alle aziende storiche che mantengono un saldo legame con la nostra provincia, come la Carlo Ponzini Arredamenti. Questa nuova iniziativa da loro proposta di consente di fare informazione, rispetto a diverse opportunità di finanziamento nel settore dell’edilizia, con le agevolazioni previste dall’ecobonus”.

“Con queste tre giornate diamo continuità – ha sottolineato Carlo Ponzini – alle iniziative messe in campo per il centenario della nostra azienda”.

1° EVENTO

In occasione dell’inaugurazione, domenica 17 novembre, alle 18,00, verrà presentato il tema “Eco-bonus”, come ristrutturare o arredare la casa spendendo 100 e pagando 50, grazie alla legge di “Bilancio 2020”; relatori: Giorgio Visconti, dottore commercialista, Nicola Mangiavacca, titolare agenzia 1 Banca di Piacenza e Carlo Ponzini, architetto.

Un viaggio alla scoperta di una “finanziaria” che prevede il rimborso da parte dello stato del 50% cash …ovvero alla fine dei lavori e non più in 10 anni. Questa iniziativa, in grado di aprire nuovi scenari al mondo della ristrutturazione è poco conosciuta e ancora non del tutto spiegata agli utilizzatori finali. Nell’incontro si parlerà anche del mercato immobiliare, delle sue strategie e dinamiche, dell’evoluzione di questo settore con uno sguardo a quanto accade nella nostra città.

Nello show-room di via Genova 25, ingresso libero, per tutta la durata della rassegna, saranno esposti tre tipologie di casa, “una casa Minimalista”, “una casa Contemporanea milanese” ed “una Classica”, saranno affini e complementari con il tema della manifestazione: una mostra sui cento anni dell’azienda in rapporto al design di questo secolo.

L’ambiente espositivo sarà anche arricchito da alcuni pezzi storici di design di Poltrona Frau, marchio che collabora con la famiglia Ponzini dal dopoguerra ad oggi .

2°EVENTO

Domenica 1 dicembre il tema sarà “Come arredare con il verde la tua casa o il tuo spazio di lavoro”. Nuova tendenza oggi in arredamento come in architettura è l’inserimento dei così detti “Giardini verticali” ne parleranno a confronto l’architetto Enrico Bertonazzi con il paesaggista Mauro Cattadori di Cremona, noto come floral designer e vetrinista decoratore nonché wedding planner; si è occupato di importanti eventi quali l’allestimento del Teatro Ariston di San Remo, oltre ad aver arredato con il verde importanti location come il PalaBanca a Piacenza ed il Palacassa a Parma; da sempre rivitalizza gli spazi attraverso i fiori ed il verde.

Nell’occasione ci sarà un evento collaterale intitolato le “Tavole di Natale” allestite da Angiola Riccò e Elena Prati (E’ tempo di Casa).

3°EVENTO

La rassegna si concluderà il 15 Dicembre con un esclusivo show cooking in cui Stefano Rabaiotti spiegherà le nuove tecnologie applicate al cucinare e la chef Luciana Dedé, specializzata in cucina a chilometro zero intratterrà i presenti con assaggi scaturiti dai suoi studi, improntati su una nuova filosofia culinaria che prevede come rispettare al meglio gli alimenti sfruttando le tecnologie più innovative presenti sul mercato.

Nessuna forma di autocelebrazione, dunque, per la Carlo Ponzini Arredamenti, ma il piacere di ricordare i segni distintivi che hanno caratterizzato la crescita e lo sviluppo di questa azienda, a fianco di storici compagni di viaggio. Tra i tanti, la Banca di Piacenza, riferimento importate, da sempre, nella storia professionale dell’architetto Carlo Ponzini.

Gli incontri, aperti a tutti, affronteranno argomenti diversi con taglio divulgativo, intrecciando tasselli di storia a pagine di attualità, con anticipazioni circa le ultime novità del design declinato in vari ambiti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.