Vigor Carpaneto va a far visita alla “bestia nera” Ciliverghe

Più informazioni su

Sarà una Vigor Carpaneto affamata ma incerottata quella che andrà a far visita ai bresciani del Ciliverghe nel match dell’undicesima giornata del girone D di serie D, con fischio d’inizio domani (domenica) alle 14,30.

A Molinetto di Mazzano la squadra di Stefano Rossini dovrà necessariamente sbloccare una classifica deficitaria che vede i biancazzurri all’ultimo posto con soli 5 punti all’attivo. Per farlo, il modo migliore resta la conquista dei tre punti, quell’obiettivo che fin qui Rantier e compagni non sono mai riusciti a centrare, collezionando solo pareggi (cinque) e sconfitte (altrettante) nelle prime dieci partite. L’ennesima beffa è arrivata domenica scorsa al “San Lazzaro” contro la Savignanese (1-2), non sfruttando diverse occasioni e cedendo nel finale ai romagnoli.

“Sappiamo – spiega Rossini – come quella di domenica scorsa sia stata una “mazzata”, ma è chiaro che dobbiamo essere ancora più forti. Andando ad analizzarla, abbiamo perso una partita dove abbiamo fatto bene su un campo difficile e abbiamo creato occasioni ghiotte che però non abbiamo sfruttato clamorosamente. Inoltre, abbiamo perso perché non siamo stati attenti: il primo gol subito eravamo in 5 in area contro 2 loro, che erano liberi. Questa è una questione di attenzione”. Quindi aggiunge. “In settimana, comunque, ho visto bene la squadra, anche se onestamente devo dire che era stato così anche in precedenza”. Ora sotto con il Ciliverghe. “E’ una squadra forte, che ha qualità e fisicità: sarà una partita difficile, come le sono tutte. Essendo ultimi in classifica, formazioni facili sulla carta non ci sono da sfidare: la graduatoria dice che sono tutte più forti”.

A complicare l’operazione-risalita della Vigor è l’infermeria affollata. Come domenica scorsa, saranno ancora fuori causa il difensore Francesco Bini (infiammazione al ginocchio reduce da operazione) e il giovane centrocampista Davide Romeo (stiramento) . Convocato, invece, il compagno di reparto Giacomo Rossi (1999), reduce da una lussazione alla spalla e che in settimana ha ripreso ad allenarsi, seppur a parte. Assenza pesante, infine, in avanti, visto che non sarà della partita neanche l’attaccante e capitano Julien Rantier, uscito domenica scorsa verso l’ora di gioco per infortunio: i primi accertamenti medici hanno riscontrato uno stiramento all’inserzione del tendine del grande adduttore della gamba destra, con la situazione che sarà valutata nuovamente nella prossima settimana.

L’AVVERSARIO – Il Ciliverghe è allenato da Filippo Carobbio, ex centrocampista bergamasco arrivato anche a giocare in serie A con la Reggina. In classifica, i gialloblù bresciani occupano la dodicesima posizione con 11 punti all’attivo, frutto di 3 vittorie, 2 pareggi e 5 sconfitte, l’ultima delle quali subita domenica scorsa ad Adro nel derby provinciale contro lo Sporting Franciacorta (4-2). Al pari della Vigor, anche il Ciliverghe deve fare i conti con la questione-infortuni, con diversi elementi fuori causa (i difensori Chimini, Minelli e Sanni, i centrocampisti Coulibaly e Faccioli e l’attaccante Pasotti). In settimana, inoltre, problemi fisici per il difensore Avesani, che comunque stringerà i denti. Da segnalare il rientro dell’attaccante Berta, con una maschera protettiva.

A presentare in primis la partita è il centrocampista Paolo Vignali. “Con il Franciacorta abbiamo fatto una bella prestazione contro una squadra costruita per vincere il campionato, questo ci lascia ulteriore consapevolezza nei propri mezzi. Ora arriva il Carpaneto, dobbiamo dimenticare la loro classifica: è una squadra forte che non merita i 5 punti che ha, quindi è un avversario da prendere con le pinze. Dobbiamo tornare alla vittoria, far punti in casa è sempre bello: il nostro obiettivo è mettere più mattoncini possibile prima di Natale per poi ripartire a gennaio con un grande girone di ritorno”.

Queste, invece, le parole di mister Carobbio. “E’ una partita importantissima, non mi interessa come, ma va vinta. L’ho detto ai ragazzi: sono stanco di sentire complimenti da tutti per come giochiamo ma di non fare punti, come successo contro il Franciacorta. Casa Cili deve tornare a essere fortino inespugnabile, è importante avere fondamenta importanti su cui costruire e quelle vanno edificate in casa. Il Carpaneto è una squadra che gioca molto bene, la classifica è bugiarda e i ragazzi lo sanno. Voglio vedere l’atteggiamento di domenica scorsa, quella fame, quella voglia di sacrificarsi: solo così potremo fare nostra la partita”.

I PRECEDENTI – Le due squadre si sono affrontate nella scorsa stagione in serie D e in entrambe le occasioni a spuntarla fu il Ciliverghe, indossando l’abito di bestia nera essendo l’unica squadra a battere la Vigor sia all’andata (1-0 il 25 novembre a Mazzano) sia al ritorno (0-2 il 31 marzo a Carpaneto).

LA TERNA ARBITRALE – A dirigere l’incontro tra Ciliverghe e Vigor Carpaneto sarà l’arbitro Costantino Cardella della sezione AIA di Torre del Greco, coadiuvato dagli assistenti Massimo Minniti di Merano e Roberto Scardino di Trento.

IL TURNO – Questo il programma dell’undicesima giornata d’andata del girone D di serie D (domenica ore 14,30): Alfonsine-Forlì, Breno-Lentigione, Ciliverghe-Vigor Carpaneto, Correggese-Fanfulla, Crema-Sporting Franciacorta, Fiorenzuola-Mezzolara, Progresso-Mantova, Sammaurese-Calvina, Savignanese-Sasso Marconi Zola.

LA CLASSIFICA – Mantova 26, Fiorenzuola 22, Correggese 21, Sporting Franciacorta, Fanfulla, Mezzolara 16, Breno, Lentigione, Crema, Progresso 14, Forlì 13, Ciliverghe 11, Savignanese, Alfonsine 10, Calvina 9, Sasso Marconi Zola 7, Sammaurese 6, Vigor Carpaneto 5.

I BOMBER – Questa la classifica dei marcatori (prime posizioni) del girone.

10 reti: Scotto (Mantova) – 6 su rigore

8 reti: Guccione (Mantova)

7 reti: Altinier (Mantova), Triglia (Breno) – 2 su rigore

5 reti: Bardelloni (Sporting Franciacorta), Bertazzoli (Sporting Franciacorta) – 1 su rigore, Carrasco (Correggese), Girotti (Progresso) – 2 su rigore, Mangiarotti (Sporting Franciacorta) – 1 su rigore, Pieri (Sammaurese), Piraccini (Fiorenzuola) – 3 su rigore, Sereni (Mezzolara) – 2 su rigore.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.