Violenza di genere, un tavolo di confronto dedicato a Elisa Pomarelli foto

Una marcia non competitiva al Parco della Galleana. La tinteggiatura di rosso – ad opera di un gruppo di studenti del Liceo Respighi – di una panchina ai Giardini di viale Dante, con tanto di targa con i recapiti di Telefono Rosa e una frase di sensibilizzazione. Un tavolo di confronto al Palazzo della Provincia, dedicato ad Elisa Pomarelli, per portare all’attenzione del Governo azioni mirate contro la violenza di genere.

E poi incontri formativi, mostre fotografiche, spettacoli teatrali, proiezioni di film e tanto altro. Sono le iniziative in calendario a Piacenza per celebrare la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, che si svolgeranno in differenti location a partire da venerdì 22 novembre fino alla fine del mese.

“Sono momenti ed occasioni importanti per portare l’attenzione di tutti verso queste tematiche: un punto di partenza di un percorso più ad ampio raggio, che non deve limitarsi solo a date specifiche ma svilupparsi tutti i giorni dell’anno” – hanno detto in coro l’assessore alle Pari Opportunità Federica Sgorbati e Valentina Stragliati, vicepresidente e consigliere delegato alle pari opportunità della Provincia di Piacenza, in occasione della presentazione delle iniziative svoltasi nella mattinata del 19 novembre nella sala consiliare in Municipio, alla presenza dei rappresentati di tutte le realtà coinvolte.

Con loro anche Maria Pia Romita, primo dirigente della Polizia, che nell’occasione ha invitato tutta la cittadinanza all’appuntamento con “Questo non è amore”, campagna di sensibilizzazione promossa dal 2016 dalla Polizia di Stato e che quest’anno si svolgerà a Piacenza domenica 24 novembre, al Centro Commerciale Gotico: “A partire dalle 9 e fino alle 19 – ha fatto sapere – saremo presenti con stand informativi per spiegare le possibilità di aiuto e i diritti a cui possono rifarsi le donne vittime di violenza. In questo percorso di prevenzione è sempre più fondamentale coinvolgere anche gli uomini”.

“Ogni anno accogliamo circa 400 donne che richiedono il nostro aiuto – ha poi evidenziato Donatella Scardi, presidente di Telefono Rosa Piacenza, realtà che sarà coinvolta in numerose delle iniziative in calendario -. Devo dire però che siamo stanche di parlare di numeri: la violenza di genere è un problema ancora oggi enorme, su cui bisogna lavorare tanto. Fondamentale è parlarne il più possibile, a partire dalle scuole, in quanto coinvolgere i giovani è la chiave per fare prevenzione e contrastare in maniera efficace il fenomeno”.

GIORNATA MONDIALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE – LE INIZIATIVE IN PROGRAMMA A PIACENZA

Venerdì 22 novembre, dalle 14 alle 19, Palazzo della Provincia – Aula consiliare
“Tavolo provinciale di confronto contro la violenza alle donne: insieme per prevenire e contrastare le condotte violente – Interventi e proposte”.

Il convegno, promosso dall’Amministrazione provinciale, è dedicato a Elisa Pomarelli e a tutte vittime di femminicidio. Sarà un momento di confronto tra i soggetti del Tavolo e la comunità piacentina, ma anche l’occasione per raccogliere richieste e proposte da sottoporre al Governo, per l’individuazione di azioni mirate a prevenire e contrastare il fenomeno della violenza di genere. Nell’ambito dell’iniziativa, l’associazione cattolica internazionale “Al servizio della Giovane” interverrà sul tema “Riconoscimento giuridico della violenza contro la donna straniera: il risultato della globalizzazione”.

Venerdì 22 novembre, h. 17.30, Librerie Coop – Centro commerciale Gotico
“Relazioni negative”: incontro formativo promosso da Coop Alleanza 3.0 con la psicologa e psicoterapeuta Angela Gandolfi, per approfondire il tema delle relazioni che interferiscono con il proprio benessere, con suggerimenti di lettura a partire dal libro “Donne che amano troppo” di Robin Norwood (ed. Feltrinelli).

Dal 22 al 27 novembre, Librerie Coop – Centro commerciale Gotico
In collaborazione con Coop Alleanza 3.0, esposizione della mostra fotografica ideata da Giovanna Palladini, “Il coraggio è delle donne”.

Sabato 23 novembre, dalle 14.30 alle 17.30, Parco della Galleana
Marcia non competitiva “Ti rispetto – Camminare insieme senza paura”, organizzata da Cisl Parma – Piacenza, il cui ricavato sarà devoluto interamente alla Caritas Diocesana di Piacenza, a sostegno di un progetto di aiuto alle donne vittime di violenza.

Sabato 23 novembre, h. 18, Centro per le Famiglie – Galleria del Sole
“Vedo rosa vedo blu. Tra educazione di genere e identità personale”: conversazione con Matteo Corradini, in collaborazione con l’Associazione “Le Valigie”. Gli ingredienti dei libri per ragazzi sono storie, avventure, personaggi, emozioni, episodi rocamboleschi, scene divertenti o commoventi. Alcuni riguardano una sfera più intima e misteriosa, che può risultare affascinante e decisiva, ma anche imbarazzante e problematica: la sfera della sessualità. Ecco quindi un percorso per districarsi tra i timori più diffusi e la cosiddetta “educazione di genere”, tra identità personale e questioni sociali aperte.

Sabato 23 novembre, h. 21, Palazzo Ghizzoni Nasalli – Via Gregorio X, n. 9
“Double face”: reading teatrale portato in scena da Cantiere Simone Weil con il patrocinio del Comune di Piacenza

Da sabato 23 a lunedì 25 novembre, Centro commerciale Gotico
Presidio delle volontarie dell’associazione “La Città delle Donne – Telefono Rosa” nelle tre giornate (domenica solo al pomeriggio), in collaborazione con Coop Alleanza 3.0.

Domenica 24 novembre, h.18.30, Teatro Open Space360, via Scalabrini 19, Piacenza
Presentazione di In questa terra bassa e piatta romanzo di Elena Uber con reading letterario a seguire aperitivo con l’autrice e proiezione della mostra fotografica ideata da Giovanna Palladini “Il coraggio è delle donne” con la fotografa Serena Groppelli

Lunedì 25 novembre, h. 10.30 c/o Teatro Open Space360, via Scalabrini 19, Piacenza
Spettacolo teatrale “Più di ieri meno di domani” di e con Samantha Oldani (riservato alle scuole). A seguire dibattito coordinato dalle operatrici di La città delle donne-Telefono Rosa Piacenza. Presentazione e proiezione della mostra fotografica ideata da Giovanna Palladini “Il coraggio è delle donne” con la fotografa Serena Groppelli.

Lunedì 25 novembre, in mattinata, Giardini di viale Dante – angolo via Nasolini
“Per la violenza non c’è mai posto”: iniziativa dell’assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Piacenza. Tinteggiatura di rosso, ad opera degli studenti del liceo scientifico Respighi, di una panchina cui sarà applicata una targa con i recapiti di Telefono Rosa e una frase di sensibilizzazione.

Lunedì 25 novembre, h. 16.30, Sala Balsamo – Biblioteca Passerini Landi
Proiezione del film “Difret: il coraggio di cambiare” (tratto da una storia vera), a cura dell’associazione Cinemaniaci, con l’intervento di operatori ed educatori della Cooperativa L’Arco. Visione di spezzoni significativi del film, con l’obiettivo di focalizzare il dibattito su un argomento ancora poco trattato: le bambine date in moglie a uomini adulti.

Martedì 26 novembre, h. 21, Teatro San Matteo
“Pagine Di Diario”: rappresentazione teatrale a ingresso gratuito, portata in scena dalla compagnia Quarta Parete. Lo spettacolo, promossa da Coop Alleanza 3.0 e La Città delle Donne – Telefono Rosa Piacenza, è un mosaico di storie che raccontano l’esperienza di violenza e sudditanza vissuta dalle figure protagoniste.

Giovedì 28 novembre, h. 20.45, Sala dei Teatini
“In piedi, signori, davanti a una donna”: 5° edizione dell’iniziativa organizzata da Stella Management, con ingresso libero a offerta, il cui ricavato sarà devoluto a sostegno di Telefono Rosa. Sfilata di moda con intermezzi di musica, canto e teatro.

Venerdì 29 novembre, h. 9 e 11.30, Teatro Trieste 34
“Up to you”: performance di teatro danza per le scuole, portata in scena da Elena Rossetti e Davide Villani. Il progetto, a cura di associazione culturale Le Rane e Cornucopia, è realizzato in collaborazione con la criminologa Manuela Marchetti. La rappresentazione, focalizzata sul tema del riscatto e sul ruolo attivo della donna nel percorso di rinascita dopo la violenza subita, si rivolgerà al liceo Colombini. Già in programma il 27 febbraio la replica per il liceo Cassinari, da definire le date per altri istituti superiori.

Per l’intero mese di novembre, prosegue l’iniziativa “Noi ci spendiamo. E tu?”, promossa in tutti i negozi di Coop Alleanza 3.0 a sostegno del lavoro dei Centri Antiviolenza e delle associazioni che si prendono cura di donne vittime di abusi. Sul nostro territorio: La Città delle Donne – Telefono Rosa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.