Il Piace ritrova vittoria e morale contro il Rimini (3-0) IL COMMENTO foto

PIACENZA – RIMINI 3-0 (FINALE)
Paponi al 25′ , Corradi al 79′, Della Latta al 93′

Con i gol a firma di Paponi, Corradi e Della Latta il Piacenza supera al Garilli la Cenerentola Rimini con un rotondo 3-0 e torna alla vittoria dopo due pareggi consecutivi.

Servivano i tre punti ai biancorossi e tre punti sono arrivati davanti ad un avversario che a dispetto della classifica e del risultato finale ha provato a giocarsi la gara a viso aperto con un atteggiamento tutt’altro che rinunciatario. La squadra di Franzini ha sofferto soprattutto in avvio di entrambi i tempi e ancora una volta si è aggrappata al suo bomber con il numero 23 sulle spalle che ha sbloccato la gara a metà della prima frazione; nella ripresa il gol delizioso di Corradi a dieci minuti dalla fine ha chiuso i conti, prima del capolavoro di Della Latta in pieno recupero che ha fissato il risultato.

LA PARTITA – Pubblico decisamente scarso al Garilli, Franzini ripropone il 4-4-2 già visto nella seconda parte del derby contro la Reggiana, con Della Latta che torna a centrocampo e il tandem offensivo Cacia-Paponi. Parte di buona lena e con personalità il Rimini che nei primi dieci minuti costruisce tre nitide palle gol: inizia Nava, ben pescato sul secondo palo, ma il suo tiro al volo trova l’opposizione provvidenziale di Imperiale; sul corner seguente la gran conclusione di Arlotti finisce alta. Inquadra invece la porta subito dopo Palma con una parabola insidiosa, chiamando alla gran risposta Del Favero che alza sopra la traversa. Il Piacenza appare in difficoltà e prova ad allentare la pressione al 10’ con una bella giocata in area di Paponi e l’assist per Cacia che arriva male sul pallone e svirgola dall’altezza del dischetto.

Al 20’ bello schema su calcio d’angolo, Corradi trova Paponi che sfugge alla difesa romagnola e calcia di prima di sinistro, pallone a lato. Sono le prove del gol per l’attaccante, che sblocca la gara al minuto 24: sugli sviluppi di un corner dalla sinistra il pallone prolungato sul secondo palo arriva sui piedi del bomber che da due passi insacca il dodicesimo centro stagionale. Il Rimini non si demoralizza e continua a fare la propria partita, senza però creare pericoli dalle parti di Del Favero; anche il Piacenza si vede poco, ma va vicinissimo al raddoppio nel finale di tempo quando il cross di Corradi deviato da un difensore centra il palo.

Subito occasione a inizio ripresa per la squadra di Franzini, uno svarione del Rimini fa partire il contropiede biancorosso con Sala costretto a uscire praticamente a centrocampo per anticipare Corradi. Gli ospiti continuano ad essere propositivi e collezionano calci d’angolo, mai sfruttati, dall’altra parte il Piace prova a pungere in ripartenza. Dopo un’ora di gioco Franzini cambia e manda in campo Borri e Sylla per Sestu e Cacia tornando al 3-5-2. La gara resta in bilico, a un quarto d’ora dal termine ancora Paponi potrebbe chiuderla ma la sua conclusione al volo dopo un’azione caparbia di Della Latta sulla sinistra finisce alta. Del Favero è attento sulla punizione insidiosa di Palma, poi è la pregevole giocata personale di Corradi, che dribbla un avversario e di piatto piazza un pallone chirurgico sul secondo palo, a mettere in ghiaccio il match al 78’.

C’è ancora il tempo di vedere la conclusione di Borri parata da Sala e la volata di Sylla che non trova la porta, prima di ammirare la bordata di Della Latta dal limite infilarsi all’incrocio dei pali con Sala che può solo guardare. Applausi dagli spalti e partita chiusa. Domenica prossima trasferta decisamente complicata a domicilio di un lanciatissimo Sudtirol.

Piacenza e Rimini al Garilli

IL COMMENTO di Luigi Carini: “La coppia Paponi-Cacia non funziona”Fa freddo al “Garilli” dove gli spettatori sono pochini ed infreddoliti. La formazione di Franzini cerca di scaldarli con gioco, gol ed emozioni. Ci riesce solo a tratti e dopo aver corso qualche rischio.

La partita si decide dopo un’ora di gioco quando il mister cambia l’assetto tattico come accaduto nella partita precedente di Reggio. Fuori Cacia e Sestu e dentro un difensore (Borri) ed un giocatore tuttocampo come Sylla. E’ questo, per noi, il miglior schieramento tattico possibile per i biancorossi. Con le sostituzioni il Rimini sparisce di scena ed il Piacenza domina e crea gioco ed occasioni confezionando un punteggio altisonante e corroborante grazie a due splendide reti nel finale di gara.

Questa partita, contro l’ultima della classe, oltre i tre importanti punti, porta ad alcune considerazioni che, al momento (fino alla riapertura del mercato invernale) non possono e non devono più essere discusse. Una che Della Latta deve giocare a centrocampo (un’altra splendida rete al suo attivo) e quindi difesa a tre. Seconda che la coppia Paponi- Cacia non funziona. Sylla avrà evidenti e quasi drammatici limiti tecnici, ma il suo svariare in tutte le zone del campo distribuendo la sua fisicità ed il suo movimento in aiuto a tutti i reparti, dà un contributo notevole allo sviluppo ed alla verve del gioco.

Con questa prestazione e con questa vittoria non si può affermare che il periodo delicato per il Piacenza sia definitivamente passato (per un’ora si è visto una squadra incerta e confusionaria), ma probabilmente si è avuto conferma di avere trovato valide alternative che la prossima difficile trasferta in casa del Sud Tirol dovrà confermare .

LA CRONACA

Finale di partita.

Gol di Della Latta, tris del Piacenza al 93′. Un gran tiro dal limite all’incrocio dei pali. 3 a 0 per il Piacenza.

Fiammata di Sylla all’88’ che cerca la conclusione vincente con il destro, ma calcia alto.

Giandonato entra al posto di Paponi.

Piacenza e Rimini al Garilli

All’83’ ci prova ancora il Rimini, Gerardi serve sulla destra Mancini, cross per lo stesso Gerardi che gira alto di destro.

Corradi dribbla un difensore ed entra in area, calcia di destro a giro trovando l’angolo della porta di Sala.

Trova finalmente in raddoppio il Piacenza con Corradi al 79′

Al 75′ punizione di Palma che calcia col destro direttamente in porta, ma trova la respinta con i pugni chiusi di Del Favero.

Della Latta al 75′ scappa sulla sinistra, tunnel a Scappi e cross in area per Paponi. L’attaccante gira di destro alto.

Al 60′ Borri per Sestu e Sylla per Cacia, due cambi operati da Franzini.

Tiro di Corradi dopo un controllo non impeccabile al 58′ ma la palla finisce all’esterno della rete.

E’ il Rimini che pressa alla ricerca del pareggio.

Al 51′ l’uscita di Sala salva il Rimini su Paponi: in scivolata il portiere ferma l’attaccante che si era involato in contropiede.

Ripresa la partita tra Piacenza e Rimini.

Piacenza e Rimini al Garilli

Finale di primo tempo.

Palo al 44′ per il Piacenza, o meglio autogol sfiorato dal Rimini. Della Latta si accentra e serve in profondità Corradi in area, la palla deviata da un difensore del Rimini colpisce il palo alla destra di Sala.

Ultime fasi del primo tempo con i biancorossi in avanti, ma senza impensierire Sala.

Cross di Nava al 38′ ma Arlotti non riesce a deviare, la palla sfila senza che nessuno intervenga.

Partita ancora aperta, Rimini che prova a reagire dopo lo svantaggio.

L’attaccante biancorosso dimenticato dalla difesa del Rimini sul secondo palo gira a rete di sinistro, dopo un rimpallo in area da cross dalla bandierina.

Piacenza e Rimini al Garilli

Passa il Piacenza al 25′ con il solito Paponi su azione dal calcio d’angolo.

Al 20′ Corradi batte a sorpresa all’indietro un corner per Paponi che si smarca ma spedisce a lato.

Prime battute del match con due occasioni per parte. In 14 minuti il Rimini ha già battuto 5 calci d’angolo.

Cacia al 10′ svirgola il pallone dal dischetto e spreca l’assist di Paponi.

Romagnoli ancora pericolosi con un tiro di Palma dai 25 metri all’8′ deviato in corner da Del Favero.

Piacenza e Rimini al Garilli

Rimini pericoloso in contropiede al 6′ con un tiro di Nava deviato in angolo da Imperiale. Sul successivo calcio dalla bandierina, nuovo tentativo degli attaccanti avversari e palla fuori.

Primi minuti all’insegna dell’equilibrio al Garilli, spalti semideserti con pubblico assai scarso.

Piacenza e Rimini al Garilli

Subito un’occasione per i biancorossi nel primo minuto con Corradi che si libera, ma il tiro è innocuo.

Fischio d’inizio al Garilli.

Ecco le formazioni ufficiali:

PIACENZA (4-4-2): Del Favero – Zappella, Peregreffi, Milesi, Imperiale – Sestu, Della Latta, Marotta, Corradi – Cacia, Paponi.
In panchina: Bertozzi, Ansaldi; El Kaouakibi, Borri; Giandonato, Nicco, Cattaneo, Bolis, Nannini; Sylla, Forte.
All. Franzini.

RIMINI (3-4-2-1): Sala – Scappi, De Vito, Picascia – Nava, Cigliano, Montanari, Silvestro – Arlotti, Palma – Zamparo.
In panchina: Scotti, Santopadre; Finizio; Cozzari, Van Ransbeeck, Mancini, Pari, Lionetti; Petrovic, Ventola, Gerardi.
All. Colella.

ARBITRO: Pirrotta di Barcellona Pozzo di Gotto (Assistenti: Carrelli di Campobasso e Vettorel di Latina).

Piacenza che schiera in attacco Paponi e Cacia, con Sestu a supporto delle punte. Una formazione offensiva scelta da mister Franzini per affrontare il Rimini penultimo in classifica.

Dopo due pareggi consecutivi i biancorossi sono chiamati ad accelerare per provare a riproporsi nelle zone alte della classifica, anche se le prime sembrano aver ormai allungato in modo deciso (la capolista Vicenza viaggia a +11): l’occasione è la sfida casalinga contro il Rimini, penultimo in graduatoria e in serie negativa da quattro gare consecutive.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.