Assigeco vince a Udine e vola al secondo posto in classifica

Più informazioni su

L’Assigeco Piacenza prosegue nel suo ottimo stato di forma superando a domicilio l’Apu Udine (73-84), centrando la quarta vittoria esterna stagionale e portandosi al secondo posto in classifica in coabitazione con Mantova, Forlì e Verona.

LA CRONACA – Partenza lanciata per l’Assigeco che si porta subito sul 8-12 dopo i primi 3 minuti di gioco grazie all’ottimo impatto sulla partita di Molinaro (6 punti per lui). Udine non si scompone troppo e riesce a chiudere il primo quarto avanti di 2 lunghezze: 22-20.

Nel secondo quarto entrambe le squadre faticano tremendamente a trovare la via del canestro (6-10 il parziale). Santiangeli e Ogide guidano l’Assigeco sul 28-30 con il quale si va all’intervallo lungo. Al rientro dagli spogliatoi la premiata ditta Molinaro-Piccoli e la tripla di Ogide (13 punti) sulla sirena del terzo quarto, provano a lanciare la fuga biancorossoblu (45-50).

Ancora Ogide è il grande protagonista dell’allungo Assigeco ad inizio quarto quarto con 5 punti consecutivi che spingono i ragazzi di coach Ceccarelli a +8 al 32’ (47-55). Un fallo tecnico a Fabi dopo un fallo su tiro da tre punti subito da Santiangeli – 4/4 dalla lunetta per l’ex Virtus Roma – fa volare Piacenza sul primo vantaggio in doppia cifra (49-62) quando mancano poco più di 6 minuti alla sirena finale. Nei minuti finali l’Assigeco è brava ad amministrare il vantaggio resistendo agli ultimi assalti di Cromer e compagni centrando un successo fondamentale in chiave playoff. 73-84 il risultato finale in favore dell’Assigeco Piacenza.

MOMENTO CHIAVE – L’allungo a cavallo tra la fine del terzo e l’inizio del quarto quarto grazie ai canestri di Ogide e sfruttando il 4/4 dalla lunetta di Santiangeli in seguito di un fallo subito da tre punti con conseguente tecnico per proteste fischiato a Fabi.

PROTAGONISTI BIANCOROSSOBLU – Marco Santiangeli ed Andy Ogide su tutti. Con una menzione per Mike Hall, che ha chiuso a 14 punti la sua gara. 21 per l’ex-Virtus Roma, con 10/14 ai tiri liberi, 21 per Ogide, che ha impreziosito la sua partita con un ottimo 5/10 dalla lunga distanza.

CURIOSITA’ STATISTICHE – Entrambe le squadre hanno sicuramente utilizzato molto il tiro dalla lunga distanza: 27 tentativi per Udine con 7 canestri, 28 per l’Assigeco che ne ha segnate 9. Udine meglio a rimbalzo (44-36), ma l’Assigeco ha tirato molto bene da due punti, superando il 50% con un ottimo 17/32.

PROSSIMA AVVERSARIA – Unieuro Forlì, domenica 8 dicembre alle ore 18, alla Unieuro Arena di Forlì.

APU OLD WILD WEST UDINE – ASSIGECO PIACENZA 73-84
(22-20, 6-10, 17-20, 28-34)

Udine: Cromer 21, Antonutti 13, Cortese 5, Fabi, Nobile, Penna 5, Amato 10, Osasenaga ne, Beverly 14, Zilli 5, Jerkovic, Minisini ne. All. Ramagli

Piacenza: Montanari ne, Ogide 21, Molinaro 8, Rota1, Gasparin 7, Piccoli 8, Ihedioha 4, Turini ne, Santiangeli 21, Hall 14. All. Ceccarelli

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.