Bakery a Cesena, Pedroni “Gara tosta, servirà massima concentrazione”

Più informazioni su

Dopo la brutta notizia della perdita di capitan Maggio, la Bakery Piacenza non si butta giù e si prepara all’ostica trasferta di Cesena (domenica, ore 18).

I romagnoli sono a sole 4 lunghezze dai biancorossi, e sicuramente faranno di tutto per dare del filo da torcere e rifarsi sotto in classifica. La Bakery avrà a disposizione già da domenica il neo acquisto Marco Perin, playmaker di estrema importanza che farà rifiatare Pedroni che da ormai tre partite ricopre da solo il ruolo. Proprio il numero 3 classe ’98 è stato ha parlato alla vigilia: “Cesena è un avversario molto forte, che in casa non ha mai perso. Ha un roster molto profondo con giocatori di qualità. Noi dovremo essere bravi a giocare ed interpretare la nostra pallacanestro, come abbiamo sempre fatto fino ad ora. Sarà sicuramente una partita tosta, dove la cura dei dettagli e la massima concentrazione e attenzione per tutti i 40 minuti farà la differenza”.

Domenica tornerete a giocare con 8 effettivi. Quanto è importante?
“Sicuramente è molto importante. Per il nostro tipo di gioco intenso e aggressivo in difesa, e fatto di continua pericolosità in attacco, ritornare ad avere una rotazione completa dà la possibilità di poter rifiatare in panchina ed essere sempre lucidi e aggressivi”.

In ultimo, ma non per importanza, cosa avete fatto per inserire al meglio Perin nello spogliatoio e nell’ambiente?
“Conosco Marco da tanto tempo, siamo toscani tutti e due e abbiamo giocato entrambi nelle giovanili a Siena. Sono convinto che si integrerà velocemente e senza problemi nel nostro gruppo, e sicuramente faremo di tutto per farlo sentire fin da subito parte della nostra grande famiglia”.

Il focus su Cesena – I Tigers Cesena sono posizionati in quarta posizione, in concomitanza con Civitanova, a 4 punti da Bakery e Fabriano. La squadra di coach Foschi non ha mai perso al Carisport e la Bakery cercherà di sfatare questo tabù. I bianconeri possiedono un roster giovane, con cinque giocatori nati dopo il 1998. Andrea Scanzi e Francesco Papa saranno i due uomini da tener d’occhio: il primo con 13.5 ppg e il secondo con 11.8 ppg. I romagnoli hanno una media molto alta di 38 rimbalzi complessivi (Bakery 38.8), nonché il 30% nel tiro da 3.

Foto Petrarelli

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.