Bonus facciate, antincendio e riqualificazione energetica: convegno a Castelvetro foto

Bonus Facciate, antincendio e riqualificazione energetica: sono i temi del convegno che si tiene a Castelvetro Piacentino, il 17 dicembre, nella Sala Convegni SIC, Quartiere Longo 25, dalle 14 e 30 alle 19.

L’incontro, gratuito, è rivolto principalmente ad amministratori di condomìnio, gestori di patrimoni immobiliari, tecnici dell’edilizia, ma anche ai condòmini, come da tradizione ACAP, Associazione Condominiale Amministratori a Proprietari. Il convegno è moderato dall’avv. Domenico Vetere, del foro di Brescia.

IL TEMA – Il recentissimo Bonus Facciate è l’ultimo di una serie il cui scopo è incentivare la riqualificazione del patrimonio immobiliare italiano. Ha suscitato grande entusiasmo per l’altissimo livello di risparmio fiscale previsto, che raggiunge il 90% dei costi, ma anche perplessità sulla sua applicazione, in particolare per le sovrapposizione con altri tipi di incentivi, come l’Ecobonus, rivolti alla riqualificazione energetica degli stabili. Il dott. Raffaele Caratozzolo ne svelerà i segreti e le opportunità.

La normativa antincendio, che ha di recente subito delle sostanziali modifiche che impongono all’amministratore di immobili nuovi obblighi, di particolare importanza poiché legati alla sicurezza dell’abitare, sarà il tema dell’intervento del dott. Omar Vecchierelli. La riqualificazione energetica degli immobili, che lo Stato sta agevolando con sostanziosi bonus fiscali, è ulteriormente favorita dalla modalità ESCo abbinata alla cessione del credito, con cui tutti i condòmini, possono effettuare lavori di miglioramento energetico a costi irrisori, compensati in breve tempo dai grandi risparmi nei consumi energetici degli appartamenti. Il risparmio può anche essere migliorato con approcci tecnologici innovativi, come la tecnologia Risparmio & Calore, che sarà presentata in un’apposita relazione.

Il convegno sarà chiuso dall’intervento dell’avv. Nunzio Costa, presidente ACAP, che tratterà un tema tecnico di grande importanza per gli amministratori: il valore nel tempo della PEC. La normativa infatti impone ad ogni professionista l’uso della posta elettronica certificata in sostituzione della raccomandata con ricevuta di ritorno, a cui è legalmente equiparata. Ma dimostrare la validità degli atti effettuati tramite PEC a distanza di molti anni dall’invio, non è questione banale e richiede mille cautele per evitare che essi siano invalidati.

ACAP (Associazione Condominiale Amministratori immobiliari) riunisce amministratori di condominio, gestori di patrimoni immobiliari e professionisti dell’edilizia. Fondata nel 1999, ed accreditata dal MiSE (Ministero dello Sviluppo Economico), festeggia nel 2019 il ventennale della fondazione con una serie di eventi in tutt’Italia. L’associazione è presieduta dall’avv. Nunzio Costa, autore di numerosi volumi sul diritto immobiliare e del condominio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.