Le Rubriche di PiacenzaSera.it - UniCatt

Cattolica, domani i risultati della ricerca europea sul suolo delle vigne piacentine

Giovedì 5 dicembre – dalle ore 9 alle ore 16.45 – presso Sala Convegni della Residenza Gasparini dell’Università Cattolica, i ricercatori che hanno partecipato al progetto di ricerca europeo LIFE SOIL4WINE presenteranno i risultati della ricerca “Approccio innovativo alla gestione del suolo nel paesaggio viticolo”.

Il progetto, coordinato dal team del prof. Stefano Poni della facoltà di Scienze agrarie alimentari e ambientali, con il partenariato di HORTA (spin off della Cattolica), ART-ER S.p.A. (Regione Emilia Romagna), Ente di Gestione dei Parchi e della Biodiversità dell’Emilia Occidentale e la Società di servizi Vinidea, è arrivato alla sua fase conclusiva.

Sviluppatosi primariamente nel territorio vitato delle aree protette dei Parchi del Ducato delle province di Piacenza e Parma, ha coinvolto numerosi viticoltori del territorio avendo come finalità la divulgazione dei benefici indotti da tecniche di gestione del suolo volte a rispettare i principi di sostenibilità economica, ambientale e sociale, concorrendo così al raggiungimento degli obiettivi del programma LIFE dell’Unione Europea, che dal 1992 finanzia progetti di salvaguardia dell’ambiente e della natura. I principali risultati del progetto interessano primariamente due tematiche: il supporto alle decisioni dei viticoltori per la gestione del suolo e la valorizzazione e remunerazione dei servizi eco sistemici forniti dall’ecosistema vigneto.

Il sistema di supporto alle decisioni sviluppato (DSS), che è tutt’ora oggetto di test da parte dei viticoltori locali, si propone di guidare l’utilizzatore nell’individuazione delle problematiche del suolo presenti nei propri vigneti e nella successiva scelta, applicazione e verifica delle soluzioni maggiormente sostenibili rispetto alla gestione ordinaria, abbattendo l’impatto delle principali minacce al suolo agrario, quali erosione, compattamento, riduzione del contenuto di sostanza organica e rarefazione della biodiversità. Un elemento di forte innovazione consiste nella determinazione del valore economico attribuibile ai cosiddetti “servizi ecosistemici” forniti dal suolo in vigneto, in particolare lo stoccaggio delle acque meteoriche, il mantenimento della sostanza organica e il controllo dei processi erosivi.

La tavola rotonda del pomeriggio vedrà la presenza, tra gli altri, di Simona Caselli, Assessore all’agricoltura, caccia e pesca, e di Paola Gazzolo, Assessore alla difesa del suolo e della costa, protezione civile e politiche ambientali e della montagna della Regione Emilia Romagna.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.