Le Rubriche di PiacenzaSera.it - Rotary

Cena dell’amicizia rotariana contro la violenza sulle donne foto

Gruppo Piacentino

(distretto 2050)

IL BLOG

 

Rotary Club Fiorenzuola “CENA DI AMICIZIA ROTARIANA”

Appuntamento del tutto singolare quello dell’ottava conviviale in programma: si è trattato di un Interclub tra Rotary Fiorenzuola d’Arda e Rotary Valtidone. I due Club si sono incontrati al Ginger di Ziano e la conviviale si è basata su una tematica di grande importanza sociale: la sensibilizzazione contro la violenza nei confronti delle donne.

Rotary Fiorenzuola e Rotary Valtidone

L’organizzazione dell’evento è stata affidata alle socie rotariane, in particolare a Caterina Abbondotti per il Rotary Fiorenzuola e Paola Tagliaferri per il Valtidone. A seguito del 25 novembre, data individuata per ricordare le vittime delle violenze maschili, e dopo le parecchie iniziative svoltesi a livello provinciale, i due Club hanno dedicato una serata a questo argomento. I circa 80 ospiti sono stati allietati da una cena servita nel locale di Ziano e da musica anni ’70 /’80.

Nel corso dell’evento, diversi sono stati gli ospiti che si sono alternati sulla scena per sottolineare il loro impegno e l’importanza di un fronte comune per combattere questa forma di violenza sempre più diffusa. Presente il questore Pietro Ostuni che, in un articolato intervento, ha evidenziato l’importanza dell’agire tempestivamente di fronte a situazioni di violenza, soprattutto cercando il supporto delle forze dell’ordine che devono accogliere la persona in difficoltà. Di forte impatto alcuni filmati che hanno evidenziato le modalità di intervento della Polizia di Stato. Successivamente hanno preso la parola la dott.ssa Silvia Merli del Centro Italiano per la Promozione della Mediazione e la dott.ssa Maria Teresa Bertè del Centro Antiviolenza di Piacenza: entrambe hanno illustrato le loro modalità di azione e gli snodi fondamentali su cui lavorare per ridurre i casi di violenza. Interventi anche di Valentina Stragliati e della Past Governator Lorenza Dordoni: hanno evidenziato che occorre trovare obiettivi concreti a cui puntare per dare un contributo concreto alla lotta contro la violenza.

In uno dei momenti finali della serata, la socia rotariana Caterina Abbondotti ha riunito tutte le donne presenti invitandole a un gesto simbolico: quello di porre le loro scarpe rosse (richieste durante la serata) davanti a loro, gridando un forte No. La conviviale si è conclusa con la magistrale esibizione di due tangueri argentini. I due presidenti dei Club, Francesco Timpano e Paola Tagliaferri, hanno voluto sottolineare l’importanza di un impegno comune per parlare di un tema di tale rilevanza, ricordando che deve essere un impegno da portare avanti nel corso di tutto l’anno.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.