Ciclismo, pioggia di premi per il Cadeo Carpaneto foto

Più informazioni su

Pioggia di premi per l’Aspiratori Otelli Vtfm Carin Nacanco Baiocchi Alchem Cadeo Carpaneto, protagonista nelle cerimonie dei comitati provinciali Federciclismo di Brescia e Piacenza.

Sul primo versante, la ciliegina sulla torta è stata la consegna della prestigiosa “Leonessa d’oro” a Laura Otelli, con il premio che viene assegnato a “chi si è distinto per impegno e risultati sportivi e umani nel movimento ciclistico bresciano”. Laura succede nell’albo d’oro al papà Giancarlo, vincitore nel 2018 e scomparso lo scorso 2 gennaio, ottenendo il riconoscimento dalla Federciclismo bresciana presieduta da Gianni Pozzani per “aver raccolto il testimone di Giancarlo sia in azienda sia nello sport, facendosi in quattro tra gare, organizzazioni e presenze al fianco degli atleti”. “La dedica – le parole di Laura Otelli – è per mio papà: credo questo premio sia suo, perché tutto quello che sono me lo ha trasmesso lui”.

Nel corso delle corpose premiazioni (che hanno interessato 129 riconoscimenti agli atleti e 23 società premiate) c’è stato spazio anche per altri premi per il sodalizio bresciano. Tra i Giovanissimi, riflettori puntati su Jessica Nanovschei (G1), Irene Pancheri (G3) e Desirée Bani (G6), campionesse provinciali su strada (le prime due anche Mini sprint), mentre Gabriele Raccagni è stato premiato come campione provinciale su strada Allievi. Doppio riconoscimento negli Juniores, con Matteo Tarolla campione studentesco e Andrea Piras “re” a cronometro. A livello di società, terzo posto negli Esordienti primo anno, secondo negli Esordienti secondo anno e primo per le formazioni Allievi e Juniores.

A Piacenza, invece, doppio riconoscimento per gli atleti del Cadeo Carpaneto: l’Esordiente ligure Irma Siri è stata premiata per la medaglia d’argento ai tricolori su strada nei primi anni a Chianciano Terme, mentre il G1 Mattia Vincenti è risultato secondo di categoria nel premio “Studio e Bici”. Nello scorso week end, inoltre, nel ciclocross la stessa Siri è giunta sesta in gara nelle Esordienti a Faè di Oderzo (“Ciclocross del Ponte”), con la compagna di squadra Marisol Dalla Pietà nona.

Nelle foto Rodella, le premiazioni bresciane con i riconoscimenti a Raccagni, Piras, Tarolla e Laura Otelli; nella foto Botti, le premiazioni femminili a Piacenza con Irma Siri (Cadeo Carpaneto) – prima atleta a destra

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.