Cocaina anche dalla Calabria per la “piazza” piacentina

Più informazioni su

Arriva anche dalla Calabria la cocaina smerciata nel Piacentino, ed è stato proprio il sequestro di due etti e mezzo di droga, nascosti in un pacchetto di biscotti, a dare il nome “White cookies” all’operazione condotta dai carabinieri di Piacenza.

L’indagine, coordinata dalla Procura, ha consentito di scoprire due sodalizi criminali dediti allo spaccio di sostanze stupefacenti portando all’emissione di 13 provvedimenti cautelari, 7 in carcere, 2 ai domiciliari e altri 2 con obbligo di firma. L’attività è partita alla fine del 2018 a seguito di segnalazioni di attività sospette nella Bassa piacentina, con i militari che si sono addirittura travestiti da agricoltori per arrestare gli spacciatori come è avvenuto nel gennaio scorso nei pressi di San Nazzaro.

L’attività di spaccio faceva riferimento a una famiglia di marocchini che si appoggiava, per un supporto “logistico” a due italiani: un’attività che ha subìto un’incrinatura quando questi ultimi, di origine piacentina, sono stati sospettati di aver fatto sparire della droga. A questo punto il legame di affari si sarebbe interrotto, e i due piacentini si sarebbero rivolti ad altre persone, con legami nella Bassa piacentina ma originari della Calabria, per proseguire nell’attività. Complessivamente sono stati sequestrati 400 grammi di cocaina, del valore di 32 mila euro.

Nell’arco di quasi 2 anni, ha sottolineato il comandante provinciale dei carabinieri Stefano Savo, sono stati sequestrati 50 kg di stupefacenti. Segno questo di un’efficace attività di repressione da parte dell’Arma, ma che non basta a contenere l’abuso di sostanze. “La domanda – afferma il colonnello Savo – non conosce crisi. Occorre interrogarsi sulle motivazioni delle fragilità che vogliono essere risolte attraverso gli stupefacenti: la droga non è una soluzione, deve passare questo messaggio. Il tema della legalità, dell’educazione, anche i rischi socio sanitari legati all’abuso di sostanze stupefacenti sono molto importanti”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.