Due giorni di scherma a Piacenza Expo, aspettando il campionato italiano

Più informazioni su

Due giorni di assalti, stoccate, affondi. A Piacenza Expo va in scena, sabato e domenica, la scherma. Dopo il successo dello scorso anno, l’Ente fieristico ha deciso di accettare la richiesta del Circolo Pettorelli. Una richiesta che porterà in pedana sabato i giovanissimi, domenica il campionato regionale di spada a squadre (32 i team che si affronteranno) e, a maggio, una tappa del campionato italiano.

Il fine settimana di sport – che porterà in città 400 atleti – è stato presentato dal presidente di Piacenza Expo, Giuseppe Cavalli, dal delegato del Coni Robert Gionelli, dall’assessore comunale allo Sport, Stefano Cavalli, dal presidente del Pettorelli Alessandro Bossalini e dal maestro Carlo Polidoro (figlio del celebre Bruno, a cui è intitolato uno dei premi delle gare).

Sabato, al mattino, dalle 9, sarà la volta degli Under 10 con lo storico Trofeo Steriltom. Dalle 15 si svolgerà il Trofeo Paver, di spada mista a coppie: al vincitore andrà la coppa intitolata a Bruno Polidoro, alla vincitrice la coppa Sandrino Bernardelli. Domenica, si terrà il campionato regionale a squadre. Alle 8.45 scenderà in pedana la spada maschile (20 squadre), per il Trofeo Giuseppe Spezia, alle 12.15 quella femminile (12 squadre), in palio il Trofeo Co.Me.C 2. In tutti e due i giorni l’ingresso è gratuito.

«Sarà un antipasto – ha affermato Bossalini – del campionato italiano di maggio, reso possibile grazie all’impegno di Piacenza Expo, del Coni e del Comune. Il nostro impegno continua ogni giorno al Pettorelli, sia per raggiungere risultati sportivi sia per formare i ragazzi e le ragazze». Per Carlo Polidoro, sarà «una due giorni importante, grazie all’attenta organizzazione del Boss, che quest’anno non gareggerà con una delle due squadre biancorosse». Gionelli si è augurato che l’evento a Piacenza Expo «possa essere di esempio per altre discipline e per altre società penalizzate dagli spazi. Lo sport a Piacenza cresce anche grazie a queste manifestazioni che promuovono le attività, soprattutto per i più giovani».

Il presidente Cavalli ha ricordato i successi della Fiera nel 2019 e il grande entusiasmo attorno a Piacenza Expo, sottolineando come abbia creduto nella scherma. Infine, l’assessore Cavalli ha ricordato come queste gare attirino in città molte persone e, in particolare per le gare nazionale, sarà stimolato anche l’indotto (ad esempio alberghi e ristorantI) dovuto alle centinaia di persone che questi eventi muovono. «Piacenza Expo – ha concluso – è parte integrante di questa città».

Nella foto, da sinistra Carlo Polidoro, Alessandro Bossalini, Giuseppe Cavalli, Stefano Cavalli, Robert Gionelli

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.