Quantcast

Elezioni, Murelli e Pisani (Lega) “Infausta la scelta della data, grazie ai dipendenti di Comuni e tribunali”

“Grazie alla data infausta scelta da Bonaccini per le elezioni regionali, il 26 gennaio, i dipendenti dei Comuni e dei Tribunali hanno avuto un superlavoro in questi giorni per ricevere le liste dei candidati. Un tour de force che si sarebbero risparmiati se “l’alta strategia” del presidente della Regione non avesse costretto a definire le liste tra Natale e Capodanno. Forse Bonaccini sperava di riuscire a eliminare un bel po’ di candidati. Già che c’era, avrebbe potuto fissare le elezioni in questa data, così magari avrebbe battuto i record negativi del 2014 quando andò alle urne il 39,9% degli aventi diritto e lui vinse con meno della metà dei voti”.

Lo affermano il parlamentari della Lega, Elena Murelli e Pietro Pisani, i quali ringraziano il personale che nei Comuni e nei Tribunali ha consentito il deposito delle liste. «Un’opera puntuale che ha consentito alle forze politiche di poter presentare i candidati. E’ stato un lavoro fondamentale per garantire uno dei pilastri della democrazia: il libero voto».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.