Fiorenzuola secondo in classifica si prepara alla trasferta contro Progresso

Più informazioni su

Al termine di una settimana densa di complimenti per i rossoneri dopo la vittoria ottenuta in inferiorità numerica a Crema, il Fiorenzuola di Mister Luca Tabbiani prepara la seconda trasferta consecutiva contro Progresso di domenica 8 dicembre alle ore 14.30 allo Stadio Clara Weisz di Castel Maggiore (BO).

I valdardesi, che nella prossima gara dovranno fare a meno dell’attaccante Luca Piraccini, espulso nell’ultima gara per doppia ammonizione, arrivano alla partita con grande entusiasmo dettato da una posizione in classifica veramente delle più rosee. Dopo 14 giornate di campionato, infatti, il Fiorenzuola è forte di 29 punti in classifica, figli di 8 vittorie, 5 pareggi ed 1 sola sconfitta, a -3 dalla capolista Mantova ma soprattutto a +5 dalla terza forza del campionato, il Mezzolara.

In settimana, con grande dispiacere da parte dell’ambiente rossonero, si è dovuto salutare l’attaccante Francesco Bigotto che all’inizio del mercato invernale si è accasato al Borgosesia Calcio al termine di due anni e mezzo di grande legame con il Fiorenzuola. Quella contro il Progresso sarà una sfida veramente impegnativa per Capitan Guglieri e compagni; i bolognesi, infatti, viaggiano solidi a centroclassifica, con 4 vittorie, 5 pareggi e 5 sconfitte e 17 punti complessivamente conquistati in stagione.

La squadra di Mister Moscariello vede in Girotti il suo terminale offensivo principale, con 6 reti all’attivo in stagione per l’attaccante classe 1992 ex Granamica e Sasso Marconi. 3 delle 4 vittorie complessive per il Progresso sono arrivate tra le mura amiche; i rossoneri di Tabbiani dovranno quindi stare molto attenti alla squadra di Moscariello, nelle ultime due uscite capace di imporre il pari a Crema e Mezzolara (unico castigatore del Fiorenzuola finora).

”Contro il Crema è stata una bella gara, abbiamo fatto tante partite in una. Fino a che siamo rimasti in 11 abbiamo fatto un’ottima gara a livello di qualità di gioco, di compattezza e creando diverse occasioni da goal. In 10 invece siamo stati molto compatti, tutti volendo lavorare con il proprio compagno. Credo che la vittoria sia un buon segnale, che dimostra l’unità dello spogliatoio e la nostra mentalità. Ora vogliamo prepararci al meglio per la sfida contro il Progresso, capendo gli spazi che dovremo occupare per proporre la nostra idea di gioco. Il campo da ciò che so non è dei migliori, ma dobbiamo dimostrare che siamo in grado di vincere anche in trasferte ”sporche””.

“Se alla fine dell’anno saremo tutti migliorati, dai ragazzi allo staff tecnico, sarà la nostra più grande vittoria. Se oltre al miglioramento ci saranno delle soddisfazioni sarà ancora meglio, ma credo che una cosa sia collegata con l’altra. A Fiorenzuola c’è possibilità di lavorare al 100%; abbiamo una società che non ci fa mancare nulla ed è molto presente. Dare una stabilità del genere anche per i ragazzi è molto importante e non è facile da trovare come soluzione in Serie D.”

A tre giornate dal termine del girone di andata, il Fiorenzuola ha già superato l’ottimo risultato ottenuto nello scorso campionato, quando i rossoneri allora allenati da Mister Brando ”girarono” oltre la boa di fine girone di andata con 28 punti. Un campionato importante, che i rossoneri vogliono continuare con tanto entusiasmo per vivere delle Feste con la metà del lavoro completata nel migliore dei modi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.