“L’autenticità del Ritratto di signora sarà stabilita nell’arco di pochissimo tempo”

L’autenticità del dipinto ritrovato in una nicchia della Galleria Ricci Oddi a Piacenza sarà stabilita nell’arco di pochissimo tempo.

Lo afferma il maggiore Giuseppe De Gori, comandante del nucleo carabinieri tutela del patrimonio culturale di Bologna, realtà delegata dal pm Ornella Chicca a svolgere gli accertamenti tecnici necessari, con il supporto di funzionari del ministero dei Beni Culturali esperti del settore. “Sono esami tecnici, specifici, che consentiranno di dare questa certezza” spiega il maggiore. Verifiche che saranno eseguite nel luogo – segreto – in cui attualmente l’opera viene custodita.

Stabilire quindi, se il dipinto sia o meno il “Ritratto di signora” di Gustav Klimt, sarà fatto “nell’arco di pochissimo tempo” continua De Gori. “I passi successivi – dice – saranno quelli di verificare, e di questo se ne occuperà la polizia di Stato, quelli che sono stati fatti gli accertamenti sul luogo del rinvenimento”. Da approfondire poi c’è anche lo stato di conservazione dell’opera, per stabilire da quanto tempo fosse nella nicchia, poco o tanto tempo. “A tutte queste domande daremo risposta – ha ribadito il maggiore De Gori – insieme alla polizia di Stato, coordinati dal pubblico ministero”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.