Piace, Cacia verso l’addio: “Chiesta la rescissione del contratto”

Dopo sei mesi potrebbe essere già ai titoli di coda l’avventura di Daniele Cacia con la maglia del Piacenza. Secondo quanto riporta il sito dell’esperto di mercato Gianluca Di Marzio, l’attaccante calabrese avrebbe infatti chiesto la risoluzione del contratto che lo lega alla società biancorossa. Richiesta che da quanto trapela verrà accettata.

Un ritorno con la maglia che lo ha lanciato tutt’altro che positivo per il bomber classe ’83, fin qui autore di un solo gol in campionato; un’esperienza oltretutto caratterizzata dalle tensioni con il presidente onorario Stefano Gatti, che avevano portato alla mancata convocazione del giocatore nella partita contro il Carpi; il caso era poi rientrato pochi giorni dopo a seguito del faccia a faccia tra i due.

“Cacia – scrive il sito gianlucadimarzio.com – non ritiene ci siano più i presupposti per continuare nel club dopo le tante tensioni delle scorse settimane. E, soprattutto, perché – dopo aver capito che la sua avventura al Piacenza è di fatto terminata – non vuole rimanere sotto contratto fino al termine della stagione “rubando” soldi alla sua attuale società. Il suo obiettivo è quello di tornare a giocare in Serie B a partire dal prossimo mese di gennaio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.