Polizia locale, nuovo stato di agitazione “L’amministrazione non applica il contratto nazionale”

Più informazioni su

Nuovo stato di agitazione, a distanza di soli cinque mesi dal precedente, della polizia locale di Piacenza.

A proclamarlo i sindacati Sulpl e Csa, che in una nota ne spiegano le motivazioni: “Questa Amministrazione – scrivono Miriam Palumbo (Coordinatore Area Territoriale Vasta Diccap_Sulpl Piacenza e Parma) e Mattia Rizzi (Segretario provinciale Csa) -, dopo un anno di  trattative, si è rifiutata di dare applicazione a istituti contrattuali previsti dal CCNL sottoscritto il 21.05.2018, riguardanti la Polizia Locale, Tecnici della manutenzione e assistenti sociali. I Dirigenti burocrati, arroccati sulle loro posizioni, si sono mostrati sordi e distanti rispetto alla base e trincerati dietro le loro personali interpretazioni dei pareri Aran, in contrapposizione alla normativa vigente”.

“La parte politica, dal canto suo, invece, – proseguono – pur essendo stata resa edotta degli accadimenti, passo dopo passo, nello sprint finale si è defilata alla grande. Dinanzi all’ennesima richiesta di chinare il capo anche quest’anno a danno dei lavoratori per privilegiare gli orti della ristretta cerchia di prediletti, queste due organizzazioni sindacali hanno detto no!”.

I due sindacati attaccano poi Cgil, Cisl e Uil e parlano di quanto accaduto durante l’assemblea dei lavoratori sulla firma del contratto decentrato: “E’ stato impedito ai lavoratori di votare, adducendo come motivazione il fatto che l’assemblea era poco partecipata; l’impedimento alla votazione è dovuto solo ed esclusivamente al fatto che con ogni probabilità l’assemblea avrebbe dato parere contrario alla firma del decentrato e, come dire, la paura fa novanta”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.