Sfida al vertice tra Assigeco e Unieuro Forlì

Più informazioni su

Dopo il trionfo di Udine Assigeco Piacenza si prepara a far visita ad un’altra delle grandi del campionato, l’Unieuro Forlì, che occupa la seconda posizione insieme ai biancorossoblu.

Partita importante, quella di domenica 8 dicembre alle 18, sotto ogni punto di vista, vuoi perché chi vince consolida ulteriormente la propria posizione in vetta al girone Est, vuoi perché i due punti, ad una giornata dal termine del girone di andata, saranno praticamente decisivi per l’una o per l’altra in vista della partecipazione alla prossima Coppa Italia.

I romagnoli vengono dalla convincente vittoria di Roseto e rappresentano senza dubbio una delle favorite principali alla promozione. Sono arrivati infatti giocatori abituati a vincere come Ndoja e Bruttini, cui sono stati affiancati americani di assoluto valore come Rush (12.9 punti a gara) e Watson (12.5 con 4.1 assist di media). Sotto canestro si è poi aggiunto Benvenuti, che tanto bene ha fatto a Bergamo nella passata stagione mentre Marini e Giachetti – che pare vivere una seconda giovinezza – costituiscono lo zoccolo duro dei biancorossi guidati da questa stagione da un coach di prestigio come Sandro Dell’Agnello.

L’Unieuro fa del collettivo la propria forza: 5 giocatori vanno oltre la doppia cifra di media e Ndoja e Bruttini viaggiano rispettivamente a 9.8 e 9.4 punti a partita. Non è un caso che siano il terzo miglior attacco del girone (81.8 punti a partita), con una percentuale ottima (54%) nei pressi del pitturato. Punto debole è sicuramente la consistenza a rimbalzo: Forlì concede 11 carambole offensive a partita, un invito a nozze per il dinamismo sotto le plance di Hall e Ogide. Una match complicato, ma non impossibile per un’Assigeco che ha tolto da tempo, nel bene e nel male, questo aggettivo dal proprio vocabolario.

I ROSTER

Unieuro Forlì: 1 Rush, 3 Kitsing, 7 Campori, 10 Watson, 11 Petrovic, 13, Marini, 14 Cinti, 18 Dilas, 21 Piazza, 23 Oxilia, 25 Benvenuti, 33 Bruttini, 43 Ndoja. All. Dell’Agnello.

Assigeco Piacenza: 2 Montanari, 4 Faragalli, 6 Ogide, 8 Molinaro, 9 Rota, 11 Gasparin, 14 Piccoli, 15 Ihedioha, 20 Ferraro, 25 Cremaschi, 33 Santiangeli, 55 Hall, 77 Jelic. All. Ceccarelli.

DICHIARAZIONI DELLA VIGILIA

Coach Gabriele Ceccarelli:“La vittoria a Udine ci ha dato grande energia e positività e vogliamo sfruttarle a nostro favore nella insidiosissima trasferte di Forlì. I romagnoli sono una squadra da alta classifica e stanno vivendo un ottimo momento di forma fatto di tre vittorie consecutive di cui una con ampio margine con Verona. Ma noi non vogliamo pensare agli avversari ma solo a noi stessi per regalarci un’altra grande serata”.

Matteo Piccoli: “Arriviamo da un buon momento di forma, la vittoria di Udine è stata una grande iniezione di fiducia. A causa degli infortuni abbiamo cambiato diversi assetti ma ciò che non sta cambiando è il coraggio che stiamo avendo, soprattutto in trasferta. Anche a Forlì sarà necessario essere perfetti contro una squadra davvero forte. La difesa dovrà fare ancora la differenza. Siamo pronti a combattere”.

COPERTURA MEDIATICA – La partita sarà trasmessa in streaming su LNP TV PASS (https://lnppass.legapallacanestro.com/) e su Radio Sound Piacenza all’interno del programma Stadio Sound (frequenze FM: 95.0 MHz, 94.6 MHz e in streming su http://www.radiosound95.it/). Aggiornamenti in diretta anche sui social network della società (Facebook, Twitter e Instagram) e da lì al sito www.uccassigecopiacenza.it.

FIRMA L’ALA FERRARO, SALUTA TURINI – Assigeco Piacenza comunica l’ingaggio di Massimiliano Ferraro, ala di 198 cm, classe ‘98, che ha iniziato la stagione corrente con la maglia dell’Agribertocchi Orzinuovi viaggiando ad una media di 3.6 punti e 1.8 rimbalzi a partita. Ferraro ha svolto tutta la trafila del settore giovanile nella squadra della sua città natale, la Pallacanestro Trieste, venendo inserito nel roster della prima squadra per tre stagioni, dal 2014 al 2017. Nel 2017/2018 passa alla Pallacanestro Crema (Serie B) dove realizza 7 punti con 4.4 rimbalzi di media a partita. Nel 2018/19 firma con la Amadori Cesena, in Serie B, prima del ritorno in Serie A2 in questa stagione con Orzinuovi.

Saluta invece Piacenza Lorenzo Turini, ceduto al Basket Cecina (Serie B, Girone A). Turini, arrivato all’Assigeco nell’estate del 2018, chiude la propria esperienza in biancorossoblu con all’attivo 33 partite disputate e 78 punti segnati (2.4 di media a partita). “Tutta la società biancorossoblu – si legge in una nota – augura a Lorenzo le migliori fortune per il prosieguo del campionato e per il resto della carriera”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.