Stefano Fugazza, domani apre la mostra omaggio “Ritrovamento Klimt un risarcimento alla sua memoria” foto

Tutto pronto per l’inaugurazione all’Auditorium di Sant’Ilario della mostra “Sulle tracce di Stefano Fugazza – Vita, idee e gusto di un intellettuale innamorato di Piacenza“.

A dieci anni dalla scomparsa, l’allestimento – che aprirà i battenti al pubblico nel pomeriggio di venerdì 13 dicembre (ore 17 e 30), e sarà visitabile fino al 19 gennaio 2020 – vuole essere un omaggio a una figura dalle tante sfaccettature: storico dell’arte, intellettuale, ma sopratutto indimenticato direttore della Galleria d’Arte Moderna “Ricci Oddi”. E chissà che, visti i recenti accadimenti degli ultimi giorni – col ritrovamento di quello che potrebbe essere il quadro “Ritratto di Signora” del Klimt – la mostra non possa diventare anche un’ulteriore occasione di festa e celebrazione.

“Se confermata l’originalità, la scoperta del Klimt sarebbe un risarcimento dovuto alla memoria di Fugazza – ha commentato Jonathan Papamarenghi, assessore alla Cultura, in un incontro con i giornalisti in cui è stato possibile visitare in anteprima l’allestimento -. Per questo abbiamo pensato in corso d’opera di aggiungere – alle quattro previste – una nuova sezione dedicata al Klimt”.

Mostra Stefano Fugazza

“Questa nuova parte – ha spiegato Gabriele Dadati, curatore della mostra – prevede un’analisi storica di Fugazza compiuta all’epoca del furto, con “cappello introduttivo”, realizzato da me, che racconta per punti le prove di veridicità del dipinto. Inoltre sarà collocato uno schermo in cui verranno dati aggiornamenti in tempo reale sugli accertamenti degli esperti. Credo – ha detto convinto – che avremo risposte definitive ben prima della fine di questa mostra”.

Dadati è entrato poi nel dettaglio degli aspetti tecnici dell’allestimento “Si tratta di un percorso sostanzialmente diviso in due parti, la prima, strutturata nella stanza di ingresso, racconta Fugazza attraverso foto storiche e pannellature che lo descrivono nella sua avventura intellettuale e nel suo percorso anche di uomo delle istituzioni. La seconda sezione, quella più cospicua, è dedicata alle opere della sua collezione privata: sono più di 60, quasi tutte inedite, e centrate sull’800-900, i periodi di sua competenza in quanto storico dell’arte. I visitatori, inoltre, potranno passeggiare tra le opere “ascoltando”, tramite la lettura di virgolettati estratti dai suoi scritti, la sua viva voce che le racconta”.

Mostra Stefano Fugazza

Supporto fondamentale all’allestimento è arrivato anche da Rosella Tiadina, vedova di Fugazza. Interrogata sul ritrovamento del Klimt è voluta andare un po’ controcorrente. “Senza dubbio si tratta una coincidenza curiosa – le sue parole -, anche se non mi associo all’idea che sia un risarcimento postumo. Mi auguro che Stefano, nel luogo in cui si trova ora, non si preoccupi di queste miserie terrene”.

La mostra si colloca a fianco della valorizzazione bibliografica degli oltre mille scritti di Stefano Fugazza, che sempre in occasione del decennale della scomparsa l’amministrazione comunale ha inteso finanziare in seno alla biblioteca Passerini Landi. Proprio in questi mesi, infatti, è in corso la raccolta delle sue pagine variamente edite, che presto sarà possibile consultare nella loro interezza interrogandole attraverso una bibliografia specificamente dedicata in rete.

Mostra Stefano Fugazza
Mostra Stefano Fugazza

INFO E ORARI MOSTRA 

Auditorium S. Ilario – 13 dicembre 2019/19 gennaio 2020

– dal lunedì al venerdì, dalle 15:30 alle 18:30

– sabato e domenica, dalle 10:30 alle 18:30

26 dicembre e 1 gennaio, dalle 15:30 alle 18:30

25 dicembre: chiuso

Ingresso libero e gratuito

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.