Un mercatino all’insegna della solidarietà per i bimbi della scuola di Roveleto foto

Lo scorso venerdì 13 dicembre, alla scuola primaria Uttini di Roveleto di Cadeo è stato un pomeriggio di festa dedicato alla solidarietà.

Dopo il successo dello scorso anno, gli alunni hanno esposto i lavoretti realizzati durante i laboratori artistico-creativi; l’Associazione genitori e il Comitato genitori hanno proposto giochi per i bambini, zucchero filato e pop corn, mentre le mamme hanno organizzato una vendita di torte e dolcetti natalizi. Tutti, con grande slancio e desidero di mettersi in gioco per un obiettivo comune, hanno contribuito alla realizzazione del pomeriggio. Nelle settimane precedenti l’evento si respirava un gran fermento e si rimaneva colpiti dai tanti colori e materiali utilizzati. Con grande cura gli alunni si sono impegnati ad addobbare corridoi, finestre, scale e perfino soffitti: insomma, ogni angolo parlava di momenti gioiosi e di festa ad ogni persona che fosse entrata a scuola.

L’evento ha avuto anche quest’anno un grande successo per la notevole partecipazione non solo delle famiglie degli alunni, ma anche dei cittadini; gli spazi della scuola erano affollati da genitori, nonni, parenti e comuni cittadini che hanno ampiamente apprezzato il lavoro degli alunni e delle insegnanti, sostenendo concretamente un’iniziativa benefica che mette in primo piano il valore della solidarietà in occasione delle feste. Hanno partecipato anche il sindaco Marco Bricconi e il vicesindaco Marica Toma, apprezzando lo spirito di apertura della scuola e di grande collaborazione con il territorio, grazie alla collaborazione di tutti e in particolare all’entusiasmo dei bambini, veri protagonisti dell’iniziativa.

Il ricavato complessivo di tutte le offerte è stato di oltre 2500 euro che verranno donati all’Unità Operativa Pediatria dell’Ospedale “Guglielmo da Saliceto” di Piacenza e all’associazione Compassion. La scelta, condivisa da tutti coloro che hanno partecipato e lavorato per il mercatino benefico, è stata quella di donare per i bambini in situazione di difficoltà o di sofferenza. Ed è proprio da questo incontro tra bambini, genitori, operatori scolastici e territorio che magicamente, senza bisogno di tante parole, è nato uno sguardo, un’intesa che ha fatto scattare un sorriso ed un pensiero di serenità.

Un “grazie sincero” da parte degli organizzatori va alle famiglie e a tutta la comunità scolastica “per la generosità e la grande sensibilità”.

“Se ci diamo la mano i miracoli si faranno e il giorno di Natale durerà tutto l’anno”

Gianni Rodari

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.