Quantcast

Borse di studio Croce Rossa, la solidarietà raddoppia: premiate 6 future infermiere foto

Un gesto che non è solidarietà fine a se stessa, ma un vero investimento in salute a beneficio di tutto il territorio.

Per questo motivo Croce Rossa Piacenza ha deciso, in occasione della prima consegna delle borse di studio dedicate agli studenti di Infermieristica più meritevoli, di concedere il contributo di mille euro non solo a tre futuri infermieri, ma a sei in tutto. Lo scorso anno, quando è stata istituita la borsa di studio in memoria della Sorella Matilde Lucchini, per premiare impegno delle nuove leve, tenendo anche presente la loro condizione economica, si era infatti pensato di assegnare il riconoscimento – e l’assegno di mille euro – a tre ragazzi. Poi, complice l’insperato intervento della provvidenza, alla Croce Rossa di Piacenza è arrivata una donazione da 1.500 euro, provvidenziale per estendere la borsa anche ad altri tre studenti con un assegno da 500 euro, visto che i migliori segnalati dai coordinatori del corso di laurea erano in tutto sei. Ma il consiglio dell’ente di viale Malta ha deciso di fare uno sforzo ulteriore, consentendo a tutti gli studenti segnalati di percepire lo stesso contributo.

Ecco quindi le sei bravissime, tutte ragazze e tutte con i nove esami del primo anno già sul libretto, con una media più che lusinghiera: Martina Paduano, Anna Martina Di Sieno, Marta Cesena, Jessica Fabiani, Viktorija Doneva, Lucrezia Sala. A consegnare la borsa di studio Cinzia Merlini, direttore delle attività didattiche e professionalizzanti del corso di studi di Infermieristica, Mirella Gubellini, direttore delle professioni sanitarie dell’Ausl Piacenza, il vicepresidente del comitato Cri di Piacenza Pilade Cortellazzi, insieme al presidente Alessandro Guidotti e alla delegata di Area 2 Ivana Casotti.

La “decana” Maria Genesi,  presidente provinciale della Federazione degli ordini delle professioni infermieristiche, ha voluto rivolgere un augurio alle future colleghe di continuare a studiare con impegno e dedizione e conquistare, così un titolo di studio altamente spendibile nel mondo del lavoro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.