Controlli sulle strade, 7 persone denunciate dai carabinieri

Quattro automobilisti denunciati per guida in stato di ebbrezza, un pregiudicato per inosservanza della normativa sugli stranieri, un giovane per porto di armi o oggetti atti ad offendere, un minorenne per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e tre persone segnalate quali assuntori di droga.

E’ il bilancio del servizio di controllo del territorio svolto in città dai Carabinieri della Compagnia di Piacenza nell’ultimo weekend. “Con perquisizioni, posti di controllo e una significativa presenza sulle strade – spiegano dal comando provinciale dell’Arma -, i 20 militari impiegati hanno eseguito un mirato e pianificato controllo del territorio teso principalmente al contrasto dei reati predatori ed a garantire la sicurezza e la tranquillità dei cittadini. Sono stati vigilati e controllati i principali luoghi di ritrovo di soggetti di interesse operativo, di aggregazione di giovani e molti posti di blocco sono stati effettuati lungo le arterie principali e secondarie della città da parte di tutte le pattugli della Sezione Radiomobile della Compagnia di Piacenza”.

Nel corso dell’attività sono stati controllati 275 veicoli, identificate più di 380 persone, tra le quali 35 con precedenti, 15 sono state le contravvenzioni al codice della strada elevate. A seguito dei controlli sono risultati positivi all’alcoltest quattro automobilisti, tre stranieri di 24, 27 e 41 anni residenti in città e un 28enne italiano residente in provincia di Pavia, sorpresi a guidare in condizioni psicofisiche alterate dall’abuso di alcol. Tutti sono stati segnalati all’Autorità Giudiziaria in quanto il tasso alcolico rilevato era di fascia medio alta, per la quale è prevista una sanzione penale oltre alla sospensione della patente e alla decurtazione di 10 punti della stessa. Le patenti sono state tutte immediatamente ritirate ed in un caso il veicolo è stato sottoposto a sequestro amministrativo.

I militari impiegati, inoltre, hanno denunciato un 36enne pregiudicato, nato in Marocco e domiciliato in città, per inosservanza della normativa sugli stranieri. È stato controllato e trovato sprovvisto del permesso di soggiorno perché mai rilasciato. È risultato inoltre colpito da un decreto di espulsione emesso dalla locale Questura nel 2016 con conseguente ordine di rimpatrio. Stessa sorte per un 27enne, nato in Marocco e domiciliato a Castel San Giovanni, accusato di porto di armi o oggetti atti ad offendere: nel vano portaoggetti dell’auto aveva occultato un grosso cutter, successivamente sottoposto a sequestro.

Nei guai detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti anche un 17enne straniero: durante il controllo aveva addosso alcuni grammi di marijuana ed uno spinello, mentre presso la sua dimora aveva altra sostanza stupefacenti già suddivisa in dosi e pronta per essere spacciata: è stato denunciato. Segnalati infine alla Prefettura di Piacenza quali assuntori di droga tre giovani di 21, 23 e 40 anni, trovati in possesso complessivamente di circa undici grammi di marijuana ed uno di eroina.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.