Dal 2021 sarà possibile pagare il biglietto del bus con la carta di credito

Si è conclusa in questi giorni la gara pubblicata da Tper – per conto ed insieme a Tep, Seta e Start, le aziende del trasporto pubblico regionale – per la fornitura complessiva di nuove e moderne validatrici con tecnologia EMV.

Il bando, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 15 aprile dello scorso anno per un importo complessivo di 3milioni e 276mila euro per tutte e quattro le aziende (840mila per la sola Seta), riguarda l’acquisto di 1.520 macchine destinate ai mezzi urbani dell’intera regione, di cui 390 per le reti urbane di Modena, Reggio Emilia e Piacenza.

“Grazie a questo “upgrade” tecnologico – spiega Seta -, si allargherà l’offerta di soluzioni per acquistare e validare il proprio titolo di viaggio. La gara ha riguardato nuovi validatori, dotati di SIM, che saranno continuamente on-line e dunque si interfacceranno con la “rete” in tempo reale rendendo possibile anche il pagamento con la carta di credito. Il funzionamento sarà semplicissimo: l’utente dovrà solamente avvicinare la propria carta di credito direttamente alla validatrice a bordo del mezzo. Il lettore riconoscerà il chip e provvederà all’addebito, che sarà però formalizzato solamente alla mezzanotte quando verrà calcolata automaticamente la miglior tariffa per l’utente. In caso di più validazioni nel corso della stessa giornata verrà infatti addebitato un titolo giornaliero, dal costo più favorevole per il passeggero”.

Prosegue intanto la diffusione e l’utilizzo dell’App Roger, l’applicazione per smartphone Android (NFC e non) e iOS che consente di acquistare il titolo di viaggio e di validare direttamente appoggiando il telefonino alla validatrice come se fosse una tessera MiMuovo. Nel corso del 2019 i biglietti acquistati e validati con le app Roger e Muver sono stati nell’intera regione 265.000.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.