Diminuiscono gli incidenti ma aumentano i morti nel 2019. Di Legge “Niente alcol e cellulare alla guida”

Nel 2019 diminuiscono, rispetto al 2018, il numero di incidenti stradali, ma purtroppo aumentano le vittime della strada: 5, contro le 2 dell’anno precedente.

Il comandante della Polstrada di Piacenza, Angelo Di Legge, fa quindi un appello: niente alcol e cellulare per chi si mette al volante. “Velocità eccessiva e consumo di alcol sono due elementi che si condizionano, nel caso di incidenti – dice il comandante -. L’alcol non fa percepire la velocità del proprio mezzo. Va poi detto che le auto sono molto potenti, rispetto ai limiti imposti dal codice della strada, quindi la distrazione del cellulare può farci quindi percorrere anche metri “al buio”. Andrebbe spento prima di metterci alla guida”.

Il questore di Piacenza, Pietro Ostuni, esprime soddisfazione per l’operato svolto dalla Polstrada. “Sono l’eccellenza della Polizia di Stato – ha detto -, grazie alla costante opera di prevenzione, da loro svolta ogni giorno, grazie ad iniziative di carattere educativo svolte ad esempio nelle scuole, oltre al presidio del territorio, volta a tutelare la sicurezza degli utenti delle strade di tutta la provincia”.

I DATI

Con 928 pattuglie di vigilanza stradale, la sezione locale della Polizia Stradale ha accertato nell’ultimo anno 5521 infrazioni al Codice della Strada. Ritirate 212 patenti di guida e 204 carte di circolazione; 9320 i punti complessivamente decurtati.

Fenomeno infortunistico – L’andamento del fenomeno infortunistico, rilevato al 31 dicembre 2019, ha fatto registrare rispetto al 2018 (anno 2018 nr. 224 incidenti), una diminuzione nel numero complessivo degli incidenti (anno 2019 nr. 217 incidenti, – 3% rispetto dato 2018) e una diminuzione in quello con persone ferite (114 incidenti 2019, -16% rispetto dato 2018 di nr. 135 incidenti); relativamente all’incidentalità con conseguenze mortali si assiste, rispetto al 2018, ad un incremento degli stessi (4 incidenti dato 2019, +/- 100% rispetto a 2 incidenti dato 2018), con il numero delle vittime da 2 (dato 2018) a 5 (dato 2019).

“La sicurezza della mobilità – dichiara la polizia – rappresenta una priorità per la Polizia di Stato che, con la Specialità Polizia Stradale, è da sempre alla ricerca di soluzioni avanzate in termini di tecnologia, procedure e modelli operativi, per garantire servizi più efficaci di prevenzione e di controllo”.

Contrasto della guida sotto l’effetto di alcool e stupefacenti – “Nel 2019 – si legge nel resoconto – sono proseguite nel territorio provinciale le campagne “Stragi del Sabato Sera” e quella di controllo sulle condizioni psicofisiche dei conducenti dei veicoli, – con impiego congiunto di personale della Specialità Polizia Stradale e dei medici e personale sanitario della Polizia di Stato – per l’accertamento sui conducenti dei veicoli dell’eventuale assunzione di alcool e di sostanze stupefacenti o psicotrope”.

Complessivamente durante i fine settimana sono state impiegate circa 105 pattuglie con l’ausilio di 24 tra medici e personale sanitario della Polizia di Stato:controllate 1190 persone, 96 delle quali risultate positive per alcool. 98 i conducenti controllati per l’eventuale assunzione di sostanze stupefacenti, di cui 20, pari al 22%, risultati positivi ad una o più sostanze stupefacenti;

Autotrasporto professionale – “In ossequio – spiega la polizia stradale  – agli obbiettivi delineati nel protocollo d’intesa tra Ministro dell’Interno e Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti del luglio 2009, la Polizia Stradale, nel corso del 2019, ha continuato a dare forte impulso ai servizi di controllo nel settore del trasporto professionale con il controllo di 2049 mezzi.
Per quanto concerne quelli svolti congiuntamente al personale del Dipartimento Trasporti Terrestri con i Centri Mobili di Revisione, sono stati effettuati da questa Sezione 11 servizi da 67 operatori di Polizia, con il concorso di 28 operatori del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, che hanno portato al controllo di 178 veicoli pesanti, con l’accertamento di 53 infrazioni e il ritiro di 1 patente”.

“Inoltre – continua -, nel corso del 2019, d’intesa con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, sono stati attivati controlli d’iniziativa o su segnalazione dell’istituto scolastico mirati al controllo degli autobus destinati al trasporto di scolaresche per gite o viaggi d’istruzione. Nel corso dell’anno sono stati sottoposti a controllo 76 autobus, dei quali 8 hanno evidenziato almeno una irregolarità, per un totale di 10 infrazioni”.

Operazioni ad Alto Impatto – Dal 1° gennaio al 31 dicembre 2019 ai servizi programmati mensilmente a livello regionale sono stati affiancati dispositivi specifici pianificati a livello nazionale, secondo il modello delle “Operazioni ad Alto Impatto”, nella misura di circa 5 al mese, per sottoporre a controllo massivo particolari settori del trasporto e verificare il rispetto di specifiche norme poste a salvaguardia della sicurezza stradale. I dispositivi sono stati programmati e realizzati da personale particolarmente preparato in settori della circolazione in cui le violazioni costituiscono generale pericolo per la
Sicurezza dei cittadini.

Le “operazioni” in oggetto riguardano i seguenti settori, che hanno fatto registrare i risultati di seguito indicati:

CINTURE DI SICUREZZA E SISTEMI DI RITENUTA
12 operazioni – 1003 veicoli controllati e 267 violazioni accertate di cui 102 riferite alla normativa specifica);

ASSICURAZIONE OBBLIGATORIA
9 operazioni ( 2 in più rispetto al 2018 ) – 9391 veicoli controllati – 68 violazioni contestate di cui 14 alla normativa specifica;

AUTOTRASPORTO NAZIONALE ED INTERNAZIONALE DI PERSONE
5 operazioni – 24 veicoli controllati e 19 violazioni accertate di cui 7 alla specifica normativa;

TRASPORTO DI ANIMALI VIVI
5 operazioni – 59 veicoli controllati e 4 violazioni accertate di cui 0 alla normativa specifica;

TRASPORTO DI MERCI PERICOLOSE
6 operazioni – 65 veicoli controllati e 5 violazioni accertate di cui 3 alla normativa specifica;

TRASPORTI ECCEZIONALI
6 operazioni ( 4 in più rispetto al 2018 ) con 16 veicoli controllati e 0 violazioni accertate alla normativa specifica;

TRASPORTO DI SOSTANZE ALIMENTARI
5 operazioni – 65 veicoli controllati – 16 violazioni accertate di cui 1 alla normativa specifica;

USO CORRETTO DI TELEFONI ALLA GUIDA DI VEICOLI
8 operazioni – 343 veicoli controllati e 47 violazioni accertate relative alla specifica normativa );

STATO DI EFFICIENZA DEGLI PNEUMATICI
3 operazioni – 204 veicoli controllati – 46 violazioni accertate di cui 1 alla specifica normativa.

I controlli ad “Alto Impatto” sono già stati riprogrammati per tutto il 2020.

Campagne di informazione ed educazione stradale – Numerose nel corso del 2019 le campagne di informazione ed educazione stradale. La campagna di sicurezza stradale ICARO, che ha visto la partecipazione di 137 studenti; la campagna TISPOL PROGETTO EDWARD (studenti formati 55); la campagna ALTRO (studenti formati 300).

Attività di Polizia Giudiziaria – L’attività svolta su tutto il territorio della provincia di Piacenza ha portato ad arrestare 5 persone ed alla denuncia in stato di libertà di 33 persone, al sequestro di 23 veicoli di 22 carte di circolazione e 2 patenti e 3 veicoli compendio furto rinvenuti. L’attività di controllo specifica ha visto sottoposti a controllo 10 rivenditori di auto, 24 autoriparatori, un autodemolitore ed una agenzia pratiche auto con 18 violazioni accertate (mancanza certificazione antincendio, violazione Testo Unico ambiente, mancata agibilità dei locali, violazioni al’ T.U.P.S.)

Riepilogo maggiori infrazioni contestate nell’anno 2019

Art. 142 (velocità) nr. 524
Art 172 (cinture) nr. 627
Art. 173 (telefonini) nr. 315
Art. 193 (assicurazione) nr. 102
Art. 80 (revisione) nr. 312
Art. 187 (Droga) nr. 22
Art. 186 (alcool) nr. 125

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.