Fiorenzuola, domenica arriva l’Alfonsine. Tabbiani “Gara complicata”

Più informazioni su

Dopo la settimana seguita alla sconfitta per 1-0 in quel di Breno contro i granata di Tacchinardi, il Fiorenzuola è tornato al lavoro per preparare la prossima sfida contro l’Alfonsine di domenica 12 gennaio.

La prima partita solare del 2020 di fronte al pubblico amico del Velodromo Pavesi vedrà un Fiorenzuola arrabbiato, reduce da una sconfitta per certi versi incredibile, subita sull’unico tiro in porta subito dopo una partita gestita per larghi tratti da parte dei ragazzi di mister Luca Tabbiani. Una prima giornata di ritorno che ha visto, nei piani alti di Classifica Serie D Girone D, la vittoria della sola Correggese sul campo della Savignanese per 0-3, con il Fiorenzuola capace di mantenere il secondo posto con 4 punti di vantaggio sul Mezzolara, terza forza del campionato.

In Val d’Arda arriva domenica prossima l’Alfonsine, squadra che naviga in piena zona retrocessione con 18 punti in graduatoria; se da un lato la squadra di Gori presenta il peggior attacco del campionato (soli 12 i goal realizzati finora), dall’altro nella colonna di destra della graduatoria quella dei biancocelesti romagnoli è la miglior difesa con 25 reti subite. Già dalle statistiche si possono capire le difficoltà che attenderanno i rossoneri, che ospiteranno una squadra arcigna che fa della fase di non possesso il proprio cavallo di battaglia. La rete di Mattia Saporetti ha consentito nell’ultimo turno all’Alfonsine di superare per 1-0 il Progresso, in una sfida combattuta che ha confermato quanto possa essere ostica la squadra di Gori, nelle ultime 3 giornate sconfitta solo per 0-1 dal Mezzolara e capace di indurre all’1-1 il Crema.

I rossoneri si presentano all’appuntamento con i romagnoli con diverse defezioni in formazione: oltre all’infortunio di Bruzzone (che lo terrà lontano dai campi di gioco per almeno un mese) e quello muscolare patito da Colantonio (anche per lui sono 20-25 i giorni di stop), si sono aggiunte alcune squalifiche nell’infuocato finale di gara contro il Breno, con tre giornate comminate dal giudice sportivo a capitan Guglieri, due al Team Manager Luca Baldrighi ed una al vice allenatore Cammaroto.  Sono da valutare invece le condizioni di Antonio Zaccariello, uscito malconcio dalla gara ed il cui impiego domenica verrà valutato nelle ultime ore prima del match.

Tabbiani analizza così la prossima gara che attende i rossoneri: ”Credo che la squadra contro il Breno abbia interpretato la gara con l’atteggiamento giusto. In queste partite, dove le squadre tendono a chiudersi molto, devi essere bravo a sbloccare il risultato per rendere i 90 minuti molto più semplici. Bisogna avere pazienza, continuando a muovere la palla secondo il piano partita ed ottimizzando le occasioni che si hanno, che nel girone di ritorno saranno sicuramente meno. Credo che contro l’Alfonsine sarà un’altra partita sulla stessa falsariga; il girone che stiamo affrontando è veramente difficile ed equilibrato, ad eccezione del Mantova che ha una rosa fuori-categoria. Domenica affronteremo una squadra che viene da una vittoria importante per 1-0, credo ci aspetteranno nella propria metà campo come all’andata, dove finì 0-0 a casa loro. Sarà una partita complicata dove dovremo essere bravi a interpretare ciò che abbiamo provato in settimana, ma siamo consapevoli delle difficoltà che ci attenderanno.”

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.