Giulio Regeni, 4 anni fa l’omicidio. Iniziative nelle scuole di Amnesty Piacenza

Più informazioni su

Quattro anni dalla scomparsa di Giulio Regeni, il comunicato stampa di Amnesty International Piacenza

“Alle 19,41 del 25 gennaio del 2016 il nome di Giulio Regeni si unì a quello dei tanti egiziani vittime di sparizione forzata e poi di tortura e di omicidio in Egitto. Sono trascorsi 4 anni da quel 25 gennaio e le autorità egiziane si ostinano a non rendere noti i nomi di chi ha ordinato, di chi ha eseguito, di chi ha coperto e ancora copre il sequestro la tortura e l’omicidio di Giulio. Loro interlocutori sono stati quattro governi italiani che non hanno saputo o voluto chiedere con la necessaria costanza e fermezza la verità per Giulio.

In questi anni i militanti di Amnesty non si sono mai arresi e insieme a enti pubblici e altre associazioni e a molti cittadini abbiamo continuato a chiedere verità per Giulio Regeni. Il gruppo di Amnesty di Piacenza ha fatto iniziative in alcune scuole (Istituto Romagnosi, liceo Artistico, Istituto Colombini) e le loro foto con Verità per Giulio Regeni saranno postate insieme a centinaia di altre scuole sul sito di Amnesty per sensibilizzare e fare pressione su autorità italiane”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.