Il ministro De Micheli “Oltre 7 milioni per le strade piacentine”

“Il 30 di gennaio andrà in conferenza unificata il decreto di assegnazione delle risorse per le strade provinciali, si tratta di fondi già stanziati nella legge di bilancio di quest’anno e si tratta di oltre 7 milioni per le strade di Piacenza”.

Lo annuncia il ministro alle infrastrutture Paola De Micheli, a Piacenza per incontrare alcuni militanti impegnati nelle attività di campagna elettorale in largo Battisti, accanto ai candidati piacentini Gian Luigi Molinari, Katia Tarasconi, Giuseppe Biasini, Benedetta Scagnelli (domenica 19 gennaio saranno alle 21 a Rivergaro, nella biblioteca comunale). A dare supporto anche un gruppo di volontari del Pd di Milano, arrivati in città.

“La Provincia potrà utilizzarli per le opere che sono già cantierabili, una parte può essere stanziata per i prossimi bilanci,  in modo tale che sia consentito alla Provincia di avviare immediatamente le progettazioni per altri interventi stradali”. “Poi ho letto una polemica sulla tangenziale di Castelsangiovanni, quest’opera è stanziata nel bilancio regionale, perché Bonaccini quando dice una cosa la fa e se la dice è perché la può fare, a differenza di qualcuno in questa campagna elettorale che dice un sacco di cose che non sa fare o che non può fare”.

“Come avevo anticipato in Prefettura in occasione del mio primo incontro a Piacenza da ministro, ci sarà sia la possibilità, sia per la tangenziale di Castelsangiovanni che per il completamento della tangenziale di Piacenza fino a Rottofreno, di essere inserite nel piano delle opere pubbliche collegate al rinnovo della concessione dell’A21 che è in questo momento è in gara. Sono due opere fondamentali, erano ai vertici delle priorità della Provincia, anche precedente amministrazione, e contiamo da qui a quando convocheremo la conferenza di servizi, a a metà di marzo, di poterle finanziare entrambe, di modo che le altre risorse già stanziate dalla Regione possano essere destinate ad altri interventi”.

“La destra è in difficoltà a trovare un difetto amministrativo in questa Regione – osserva il ministro -, ho incontrato persone di destra che dicono: ‘avete governato davvero bene’. Io lo dico anche con grande umiltà, perché bisogna sempre lavorare di più e fare meglio, però – osserva De Micheli – che i nostri avversari non riescano a trovare un argomento per contestare la gestione regionale la dice lunga sulla presenza dei nostri amministratori sul territorio: la questione dell’alluvione, in cui tutti gli amministratori hanno fatto la loro parte. Se penso alla quantità di problemi risolti da Bonaccini in questa Provincia, difficilmente qualcun altro potrà trovare un politico altrettanto presente”.

Calza (Pd) “Sono risorse preziose” – “Un’ottima notizia per le Province italiane e soprattutto per Piacenza: i 7 milioni di euro in arrivo dal Governo sono davvero risorse preziose per ripristinare i danni alla viabilità causati dal dissesto e per migliorare e rendere più sicure tutta la rete stradale del piacentino”, afferma la consigliera provinciale Patrizia Calza.

“Questo ulteriore passaggio rispetto alla programmazione degli interventi già finanziata a livello nazionale e la celerità dell’azione di governo nel mettere a disposizione dei destinatari queste importanti risorse sono la conferma dell’attenzione del Governo per le Province affinché possano essere messe in  condizione di svolgere al meglio una delle funzioni fondamentali che la legge attribuisce loro, la viabilità, mettendo a disposizione risorse concrete pronte a tradursi in tempi brevi in cantieri”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.