Isa Mazzocchi e i salumi piacentini in cattedra alla Scuola Alma di Colorno

ALMA (Scuola Internazionale di Cucina Italiana) è riconosciuta come il più autorevole centro di formazione per tutti coloro che vogliono diventare chef.

Il Maestro della Cucina Italiana Gualtiero Marchesi ne è stato Rettore e la sua autorevole impronta la si ritrova in ogni luogo della scuola che ha sede nella prestigiosa Reggia di Colorno. L’Istituzione propone tanti corsi, tra questi il “Corso Superiore di Cucina Italiana” che rappresenta oggi nel mondo il punto di riferimento della formazione in questo ambito. Nella programmazione di questo prestigioso corso una giornata è stata dedicata interamente ai salumi DOP Piacentini. Nell’ambito del progetto Europeo “Europe, open air taste museum” il direttore del Consorzio Roberto Belli ha avuto modo di incontrare una quarantina di studenti e illustrare loro l’antica tradizione che lega il territorio piacentino ai propri salumi DOP e come questi rappresentino una eccellenza assoluta nell’ambito delle produzioni italiane tutelate.

Dopo una attenta degustazione dei tre salumi DOP Piacentini, accompagnati da una straordinaria focaccia con i ciccioli portata da Isa Mazzocchi è seguita la parte pratica della lezione, nel corso della quale la Chef stellata piacentina ha condotto gli studenti di ALMA nella preparazione di alcuni piatti inserendo tra gli ingredienti i salumi DOP Piacentini. Isa Mazzocchi ha insistito nel consigliare i futuri colleghi nel scegliere sempre materie prime di assoluta qualità certificata, ricordando le parole di Gualtiero Marchesi: “La Coppa piacentina è il più bel salume che esiste” – diceva il Maestro, fortemente legato a questo prodotto.

Giornata importante quindi per la valorizzazione delle eccellenze della salumeria piacentina dove l’asticella della loro reputazione si è ancor più elevata. Ecco le ricette eseguite: Medaglione di cavallo ai melograni con polenta soffiata alla coppa piacentina Dop e radicchio di campo al fieno; Trota marinata su mais alla pancetta piacentina Dop con pinpinella e mele selvatiche.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.