L’omaggio di Dolce & Caffè alla città di Piacenza: il Ritratto di Signora diventa una torta

L’omaggio della pasticceria Dolce & Caffè alla città di Piacenza: il Ritratto di Signora di Gustav Klimt è diventato una torta.

Un dolce ringraziamento, soffice come il pan di spagna e la crema chantilly, alla città che ha accolto nel 1999 la famiglia Carminio. Ad aprire la prima sede, ormai storica in via Veneto, è stato Pasquale Carminio, originario di Torre del Greco, che ha portato a Piacenza i sapori della pasticceria napoletana e siciliana. Una proposta che ha conquistato i piacentini.

Torta Dolce & Caffè

Da qualche anno il testimone è passato al figlio Francesco, che porta avanti la tradizione di famiglia insieme alla moglie Santa e altri collaboratori. L’attività negli ultimi anni si è arricchita anche con altre proposte: la famiglia Carminio ha aperto un secondo locale in via Manfredi, seguita dalla pizzeria Donna Sophia, sempre in via Veneto, e al più recente Mac Napoli, braceria e ristorante di pesce, in viale Dante.

Torta Dolce & Caffè

“Mi ha molto colpito la storia del quadro rubato e poi restituito alla città – racconta Francesco Carminio -, una notizia che ha portato Piacenza in giro per il mondo. Per questo motivo ho pensato di realizzare una torta che riproducesse i colori vivaci del Ritratto di Signora del Klimt”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.