Quantcast

Mercati, imprese, sociale: giornata a Piacenza per Stefano Bonaccini foto

Nota stampa

Venerdì Stefano Bonaccini ha concentrato il suo giro elettorale nella provincia di Piacenza.

La mattinata si aperta con la visita ai mercati di Cortemaggiore e Lugagnano Val d’Arda, dove ha incontrato e salutato ambulanti e cittadini, confrontandosi con loro sul futuro dell’Emilia-Romagna. Tanti gli incoraggiamenti ricevuti, a cui il presidente ha risposto con sorrisi e strette di mano.

A Fiorenzuola d’Arda, tappa successiva, Bonaccini ha visitato la ACEF, azienda che distribuisce e produce materie prime per uso farmaceutico, per cosmetici, per preparazioni galeniche in farmacia e per la nutraceutica. Qui il presidente ha apprezzato “l’attenzione per la sicurezza e la qualità, e gli investimenti tecnologici che consentono all’azienda di utilizzare strumenti di ultima generazione con cui rispondere anche alle esigenze del mercato internazionale”.

A seguire ha raggiunto la Musetti Srl di Pontenure, eccellenza italiana del caffè, di cui ha apprezzato “l’alta qualità del prodotto, la trasparenza e la grande attenzione alle materie prime”, congratulandosi per “una bella storia familiare” partita nel 1934 con negozio di Luigi Musetti e “che porta il nome dell’Emilia-Romagna in 60 Paesi dei cinque continenti”. “Siamo al fianco di chi fa impresa e crea lavoro – ha ricordato il presidente – e vogliamo confrontarci con chi opera attivamente, sul campo, per disegnare insieme il futuro della nostra regione”.

Sempre a Podenzano ha poi visitato il centro diurno per persone disabili. “Siamo la Regione con il più alto fondo per la non autosufficienza, che quest’anno supererà il mezzo miliardo di euro. Aumenteremo ulteriormente le risorse attraverso l’utilizzo di fondi europei, perché in Emilia-Romagna anche l’ultimo della fila possa sempre tagliare il traguardo” ha assicurato Bonaccini. A Piacenza il presidente uscente e ricandidato  alla guida della Regione Emilia-Romagna ha visitato l’Emporio Solidale, aperto lo scorso luglio. “Siamo particolarmente orgogliosi di questa nuova realtà del territorio, che può garantire alle persone in difficoltà un sostegno economico, ma anche umano, fatto di ascolto e attenzione. Qualcosa che purtroppo spesso manca nel quotidiano ipercinetico in cui siamo immersi”.

Il presidente si è poi spostato a Castel San Giovanni per visitare prima il polo logistico della Moncler, “la multinazionale sinonimo di eccellenza, qualità e stile che qui ha trovato le condizioni per investire, creando nuove opportunità e posti di lavoro”.   A seguire ha visitato il centro educativo e ricreativo “Rio Torto”, “una bellissima realtà” che aiuta i bambini, alcuni dei quali con problemi psicomotori, ad affrontare le difficoltà attraverso l’aiuto degli animali.

In serata Bonaccini è atteso nuovamente a Piacenza per parlare del Nuovo Patto per il Lavoro con il Vicesegretario generale della CGIL, Vincenzo Colla, e dopo la cena elettorale si recherà a Fontanellato per un incontro pubblico dove spiegherà la sua visione dell’Emilia-Romagna nei prossimi 5 anni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.