“No alla guerra”, manifestazione pacifista in piazza Sant’Antonino foto

Presidio pacifista nella mattinata dell’11 gennaio in piazza Sant’Antonino a Piacenza, per protestare contro le tensioni internazionali dopo l’uccisione del generale iraniano Soleimani da parte degli Usa.

Hanno aderito e promosso l’iniziativa: Donne in Nero, Mondo Aperto APS, Arci, Cgil, Cisl, Uil, Anpi, Libera, Legambiente, Associazione Arcangelo Dimaggio, Famiglie Arcobaleno, Non Una di Meno, Agedo-Milano, Amnesty International, Centro antiviolenza, Arcigay Lambda, Mce, Epikurea, Rete Radié Resh, Emergency.

“Dando l’ordine di uccidere il generale iraniano Soleimani a Baghdad, all’interno dell’aeroporto internazionale di uno stato terzo, per il diritto internazionale il presidente americano ha compiuto un atto criminale e terrorista – affermano gli organizzatori – Il rischio di un’escalation che potrebbe portare morti e distruzioni in tutto il mondo si è fatto più concreto, in quanto il regime di Teheran deve accontentare l’opinione pubblica con vendette sempre più cruente. L’Italia, in quanto membro della Nato, presta le basi Usa sul suo territorio per il coordinamento e la gestione delle telecomunicazioni relative a queste imprese criminali, esponendoci al rischio di un contrattacco sul nostro territorio”.

I primi effetti – tragici – della crisi non sono tardati ad arrivare: come ha ammesso lo stesso governo iraniano il boeing ucraino, precipitato nei giorni scorsi, è stato in realtà abbattuto perché scambiato per un aereo nemico. Necessario quindi bloccare questa spirale di violenza.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.