Notte di controlli con la Stradale e Croce Rossa, 7 patenti ritirate foto

Proseguono a ritmo serrato i controlli per contrastare la guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.

Polizia stradale e Croce Rossa di Piacenza, in una partnership consolidata nel tempo, sono scesi di nuovo in campo con uomini, mezzi e strumentazioni. Nella notte tra venerdì 17 e sabato 18 gennaio, gli agenti della PolStrada di Piacenza (con 3 pattuglie) assieme ai colleghi del distaccamento di Fornovo di Taro (Parma), guidati dal comandante Angelo Di Legge, hanno controllato decine di automobilisti all’altezza di una stazione di rifornimento in via Colombo a Piacenza.

Un dispositivo che ha visto la partecipazione di una decina di agenti della Polizia stradale e due medici della Polizia di Stato. In loro supporto 4 volontari della CRI con il presidente Alessandro Guidotti. Croce Rossa, infatti, ha messo nuovamente a disposizione un’ambulanza e la centrale operativa mobile, al servizio del personale medico della Polizia per effettuare gli screening tossicologici delle droghe con tamponi salivari.

La notte prende il via con due guidatori fermati in stato d’ebbrezza: un automobilista non fa cenno di fermarsi all’alt intimatogli dagli agenti e prosegue diritto. Un’auto pattuglia si lancia all’inseguimento e – grazie anche all’intervento congiunto di una pattuglia di guardie giurate, di passaggio proprio in quel momento lungo via Emilia Parmense – in pochi istanti il guidatore, che successivamente riferirà di non essersi accorto dell’alt, viene fermato. A seguito degli accertamenti alcolemici farà segnare un valore prossimo a 2 g/l, con conseguente ritiro della patente e sequestro del veicolo.

Un’ora più tardi si verifica un episodio analogo. Un automobilista non si accorge della paletta alzata, di nuovo la pattuglia della Stradale si lancia all’inseguimento e riesce a bloccarlo alla rotatoria di via Conciliazione con via Colombo. Anch’egli dalle risultanze dell’etilometro risulterà ben oltre i limiti consentiti dalla legge. Dopo tre ore e mezza di controlli, il bilancio è di 7 patenti ritirate, di cui due di neo patentati e una per guida anche sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.

“Devo purtroppo constatare che i numeri non sono rassicuranti – ha analizzato Alessandro Guidotti, presidente Croce Rossa Piacenza -, ancora troppe le persone che si mettono alla guida dopo aver bevuto alcol ben oltre quanto la legge dispone. Rivolgo un appello a tutti gli automobilisti a mettersi al volante solo se in condizioni psicofisiche ottimali, non solo perché il rischio è quello di vedersi ritirare la patente ma, proprio a causa dei sensi annebbiati da alcol o droghe, di procurare gravi incidenti, come si è visto anche a Piacenza e provincia”.

IL COMUNICATO STAMPA

Servizi mirati di controllo per il contrasto del fenomeno della guida in stato di ebbrezza alcoolica o di alterazione dopo aver assunto sostanze stupefacenti o psicotrope.

Questa notte, nel centro abitato di Piacenza , in Via Colombo , con orario 01.00/07.00  sono stati effettuati dispositivi di controllo congiunto, che hanno visto la partecipazione della Polizia Stradale, della Croce Rossa e dei Medici della Polizia di Stato .

Sono state controllate complessivamente 42 persone, di cui 9 donne e 33 uomini.

A seguito dei controlli effettuati,  sono stati denunciati per guida in stato di ebbrezza, con l’aggravante di aver commesso il fatto in orario notturno, 7 uomini tutti piacentini con un’età compresa tra i 20 e i 53 anni.

Sono state ritirate 7 patenti di guida, due i veicoli sequestrati ; sono state inoltre elevate ulteriori 5 sanzioni al Codice della Strada e complessivamente decurtati 100 punti .

Quattro  conducenti che, mostrando sintomi di alterazione psicofisica, sono stati sottoposti al test di screening preliminare per accertare l’eventuale assunzione di sostanze stupefacenti ,uno di questi , un piacentino di 27 anni ,oltre ad essere già risultato positivo all’alcooltest, è risultato positivo al test per aver assunto cannabinoidi

Un neopatentato sanzionato per assunzione di bevande alcoliche nonostante la Legge preveda un tasso alcoolemico pari a 0 g/l.

I controlli proseguiranno anche nel corso dei prossimi mesi, per cercare di contrastare una delle maggiori cause di incidentalità stradale.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.