Nuovo sforamento delle pm10, da inizio anno 17 giorni “fuorilegge”

Più informazioni su

Nuovo sforamento delle polveri sottili a Piacenza.

Si tratta del terzo negli ultimi quattro giorni: nella giornata del 23 gennaio, infatti, Arpae ha registrato una concentrazione di pm10 nell’aria oltre la soglia di legge (fissata a 50 microgrammi per metro cubo) in entrambe le stazioni urbane. Il picco in quella di Giordani-Farnese, con un valore di 61 microgrammi per metro cubo; mentre poco inferiore il dato della centralina del Parco di Montecucco (59 microgrammi per metro cubo).

Dopo un 2019 “nero” sul piano della qualità dell’aria, in cui Piacenza – secondo il dossier Legambiente – si è collocata al quarto posto tra le città più inquinate d’Italia, il nuovo anno conferma quindi un trend negativo: da inizio 2020 sono 17, su 23 rilevamenti complessivi, i giorni con le polveri sottili “fuorilegge”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.