Omicidio Caorso, in carcere il 63enne arrestato. Disposta l’autopsia sulla vittima

Più informazioni su

E’ accusato di omicidio volontario Luigi Baletta, il 63enne di Caorso (Piacenza) fermato nella serata di lunedì a seguito della morte di Rocco Bramante, 52 anni.

L’uomo è stato rintracciato dai carabinieri e successivamente interrogato in caserma dal sostituto procuratore Antonio Colonna: si trova ora nel carcere delle Novate. Il magistrato ha disposto l’autopsia sul corpo della vittima. Gli inquirenti sono al lavoro per ricostruire in modo puntuale quanto accaduto nel tardo pomeriggio del 13 gennaio nelle vicinanze di un bar di via Roma a Caorso, dove Bramante, in compagnia della moglie, e Baletta si erano incontrati.

I due hanno iniziato a discutere, sembra per futili motivi forse amplificati da vecchie ruggini. Da chiarire se tra i due ci sia stata una colluttazione; secondo quanto ricostruito, Baletta, dopo essersi impadronito di un coltello all’interno del bar, avrebbe raggiunto il rivale, che nel frattempo era salito a bordo della propria vettura, sferrando alcuni fendenti tra cui quello, risultato fatale, alla gamba che ha reciso l’arteria femorale. Alcuni testimoni, in quei concitati momenti, avrebbero riferito di un tentativo di investimento da parte di Bramante nei confronti di Baletta, circostanza smentita dalla moglie della vittima.

Bramante, ferito, è riuscito a guidare fino alla vicina caserma dei carabinieri, dove è stato subito soccorso: nonostante l’intervento dei sanitari del 118, è morto poco dopo l’arrivo al pronto soccorso di Piacenza. Rabbia e dolore dagli appartenenti della comunità sinti locale, di cui Bramante era figura di riferimento: “Vogliamo giustizia”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.