Ponte Pievetta, forza con il tir le barriere in cemento: era ubriaco

Alla guida di un autoarticolato prova a passare sul ponte di Pievetta a Castelsangiovanni nonostante il divieto: era ubriaco.

A sorprendere il conducente, di nazionalità bielorussa, è stata giovedì una pattuglia della polizia stradale di Piacenza impegnata in un servizio di controllo nella zona: l’uomo, incurante dei ripetuti cartelli che vietano il transito sul ponte del Po ai veicoli di peso superiore a 3,5 tonnellate, forzava le barriere in cemento di restringimento della carreggiata, causando anche danni al mezzo pesante (nella foto), nel tentativo di raggiungere la sponda opposta del fiume.

Sottoposto ad accertamento alcolemico, faceva segnare un valore compreso fra 0,5 e 0,8 gr./lt. Dopo l’immediato ritiro della patente di guida (per la successiva inibizione alla guida in territorio italiano fino a 8 mesi) il conducente veniva contravvenzionato amministrativamente ed il veicolo affidato al soccorso stradale intervenuto sul posto. La ditta proprietaria del mezzo, avvisata del fatto, – fa sapere la Polizia Stradale – potrà tornare in possesso del veicolo, carico di generi alimentari confezionati, solo dopo aver proceduto al pagamento delle sanzioni amministrative comminate (da 812 a 1.622 euro), affidando il veicolo ad altro autista.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.