Regionali, l’appello al voto di Forza Italia “L’Emilia Romagna deve cambiare”

Più informazioni su

L’appello al voto di Forza Italia Piacenza in vista delle elezioni regionali

Forza Italia Piacenza, rappresentata nelle elezioni regionali di domenica prossima da Maria Rosa Zilli, Simona Traversone, Marcello Minari e Leonardo Bersani e capitanata dal suo commissario provinciale Garbiele Girometta, intende lanciare un appello a tutti per presentarsi alle urne e votare il partito azzurro.

“La Regione Emilia Romagna deve cambiare e per cambiare deve cambiare il Presidente e il governo Regionale- commenta senza mezzi termini il commissario provinciale Girometta – Il sistema di potere di questi 50 anni messo in piedi dal potere incontrastato prima dal PCI e proseguito poi col Pd fino ai giorni nostri e che Bonaccini fa finta che non ci sia è un mostro di burocrazia e tecnocrazia che limita la competitività delle imprese e di tutta la pubblica amministrazione. Perché Bonaccini tace invece di protestare con il Pd (non ha avuto nemmeno il coraggio di mostrarne il simbolo) per aver votato una manovra economica in cui si sono aggiunte tasse che vanno a danneggiare soprattutto la nostra laboriosa regione (plastic tax e sugar tax)?”

“Per non parlare della sanità: quanti di noi hanno fatto accessi a Pronto Soccorso sovraffollati aspettando ore e ore con evidenti carenze numeriche di personale sanitario perennemente costretto a fare super lavoro per limitare i disagi? O quanti di noi si sono rivolti a strutture private per esami specialistici dopo avere appreso dal pubblico tempi di attesa biblici?” – si chiede Girometta. “È tempo di cambiare!! Forza Italia propone i giusti candidati preparati che con le loro capacità e la loro buona volontà si candidano per cambiare il corso delle cose e sostenere la Borgonzoni Presidente. Basta lamentarsi e non cambiare mai nulla! Forza Italia Piacenza è pronta per governare!” – conclude Girometta.

Maria Rosa Zilli focalizza l’argomento delle pensioni evidenziando “Il fallimento del sistema pensionistico in Italia causato da una serie di riforme degli ultimi anni che invece di riequilibrare la situazione l’hanno peggiorata creando categorie di super pensionati ed altre di pensionati troppo poveri. Il tema delle pensioni è sempre di scottante attualità: la fascia di popolazione pensionata oggi è molto alta e va tutelata con ogni mezzo in quanto deve influenzare le decisioni di chi governa in favore dei cittadini più giovani che versano i contributi per far sì che chi ha lavorato prima di loro possa beneficiare di questo sacrosanto diritto”.

Simona Traversone ritiene che il metodo migliore per governare è “con azioni concrete, apparentemente anche piccole, un passo dopo l’altro. Questo è come intendo portare avanti gli obiettivi che mi pongo come amministratore regionale: no alle teorie e a progetti pindarici, sì ad attività coordinate, dagli obiettivi condivisi e comuni, sì ad uno sviluppo concreto e sostenibile” Marcello Minari, ricordando l’appuntamento storico di domenica prossima, spiega perché serve uno scatto d’orgoglio degli elettori di Forza Italia: “Perché Forza Italia non é una scatola vuota, ma un partito fatto di sindaci, amministratori e consiglieri capaci, esperti e ben radicati sul territorio. Perché siamo l’unico partito di ispirazione liberale rimasto, che vuole il privato protagonista al fianco del pubblico e non al suo posto come qualcuno vuole farvi credere. Nella nostra Regione, e più in generale dove c’è la sinistra, il pubblico vuole svolgere anche i compiti del privato per fare business, sfruttando gli investimenti fatti con i soldi dei contribuenti, pagando meno tasse del privato e soprattutto senza rischiare nessun capitale: un sistema malato che ha bisogno di un freno, ora o mai più”.

Leonardo Bersani, componente civico del gruppo, sostiene la sua visione di governo e di ‘fare politica’ “Essere al servizio delle persone: poter utilizzare la mia esperienza e dare un contributo concreto nell’amministrazione regionale per poter soddisfare le richieste che in tante categorie mi hanno rivolto. È arrivata l’ora di cambiare: Adesso basta!” e si rivolge agli elettori: “Non abbiate paura: venite a votare così insieme porteremo in Emilia-Romagna i valori liberali che ci accomunano”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.