Samuele Barba (Vigor) “Il punto di Mantova ci darà una spinta in più per il derby”

Più informazioni su

Un’iniezione di fiducia e una spinta in più in vista del derby di domenica.

In casa Vigor Carpaneto, ad analizzare l’1-1 raggiunto in extremis sul campo della capolista Mantova è la “bandiera” Samuele Barba; l’esterno piacentino, al suo sesto anno biancazzurro, ripercorre la sfida del “Martelli” e guarda alla sfida provinciale di domenica contro il Fiorenzuola, dove lui è un ex di turno.

“A Mantova – spiega il giocatore della Vigor, classe 1993 e l’ultimo “superstite” della squadra promossa dalla Promozione all’Eccellenza – è stata una partita molto difficile. Siamo andati sotto subito, poi loro non hanno rischiato. Noi abbiamo giocato una buonissima partita in fase difensiva, ma non riuscivamo a ripartire. La doccia fredda iniziale, però, non ci ha scomposto. Gli ingressi nel secondo tempo ci hanno dato più profondità e abbiamo avuto il merito di crederci fino alla fine, tutti insieme”.

In classifica cambia poco, però il punto contro la prima della classe può incidere positivamente sul vostro morale.
“Può darci una spinta in più, siamo “vivi” e ora andiamo a giocarci il derby contro il Fiorenzuola con ancora più motivazioni”.

Ti sorprende vedere i “cugini” rossoneri al secondo posto, a -3 dalla vetta?
“Non mi sorprende, il Fiorenzuola è il numero uno nel riuscire a fare campionati di vertice in questa categoria anche cambiando spesso allenatori e giocatori. Sono stati bravi a non accusare un handicap in partenza dovuto alla necessità di amalgama dopo tanti cambiamenti”.

Dal canto suo, la Vigor vorrà riscattare la sconfitta della sfida d’andata (3-1).
“Certamente, siamo andati presto in 10 contro 11 e non siamo riusciti a giocarcela. Mi aspetto un derby combattuto come quelli delle scorse due stagioni”.

Personalmente, è il tuo vero derby.
“L’unico possibile della mia carriera – sorride – visto che sono state le prime squadre dove ho militato per lunghi cicli. Magari un giorno ne giocherò uno col Cadeo”.

Cosa temi maggiormente del Fiorenzuola?
“Ha un bellissimo gioco corale e i rossoneri sono bravi a verticalizzare: questo può metterci in difficoltà”.

Quali, infine, potrebbero essere le armi della Vigor?
“Abbiamo dalla nostra parte la motivazione per uscire da questa situazione di classifica. Inoltre, contro le formazioni che giocano a viso aperto di solito facciamo meglio rispetto a compagini chiuse”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.