“Torna dopo 120 anni l’asino che vola”: Pontenure accoglie Salvini con ironia

Uno striscione appeso al monumento il piazza Re Amato, in centro a Pontenure che recita: “120 anni di attesa, ancora voli. Grazie per la sorpresa, l’as cal vula”. E sotto una bandiera arcobaleno della pace.

E’ stato il consigliere della lista “Un sogno in Comune”, Enzo Dotti, ad avere l’idea di accogliere così il leader della Lega Matteo Salvini, che ha fatto tappa anche nel centro lungo la via Emilia. Pontenure è infatti famosa per la festa del’Asino che si celebra in settembre che deriva dalla storia dell’Asino che vola. Un’impresa quasi leggendaria che risale al 1901 – per questo il riferimento a 120 anni dopo.

Lo striscione, scrive Dotti in una nota, è stato appeso anche a nome di tutti i rappresentanti della lista civica “Un sogno in comune”. “Ma il leader leghista non ha fatto in tempo a vederlo, perché –  spiega Dotti – l’amministrazione comunale ha prontamente fatto rimuovere lo striscione. Faccio mea culpa e dò ragione al sindaco Pd Manola Gruppi per aver agito con tale zelo, effettivamente l’equino alato simbolo del nostro paese potrebbe essersi sentito molto, ma molto offeso”.

Un’accoglienza all’insegna dell’ironia che è stata rilanciata anche dalle Sardine di Piacenza con un post sulla pagina Facebook

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.