Quantcast

Trasporto pubblico, prorogate fino al 29 febbraio le agevolazioni per anziani, famiglie numerose e giovani

Più informazioni su

In attesa dell’approvazione del Bilancio di previsione per il 2020 – sulla base del quale si potrà procedere alla stipula di un nuovo accordo di validità annuale con Seta – la Giunta comunale di Piacenza ha deliberato di prorogare sino al 29 febbraio prossimo le agevolazioni attualmente in vigore per alcune fasce di utenti del trasporto pubblico urbano, la cui scadenza era fissata per oggi, 31 gennaio.

“Questo provvedimento – spiega l’assessore ai Servizi Sociali Federica Sgorbati – ci consente di mantenere, senza soluzione di continuità, le esenzioni e le riduzioni tariffarie che l’Amministrazione comunale aveva stabilito, integrando con risorse proprie le agevolazioni previste dalla Regione Emilia Romagna, per i residenti in situazioni di particolare vulnerabilità economica o sociale”.

Per gli utenti appartenenti alle categorie interessate non cambia nulla: “Il nostro impegno – ribadisce l’assessore Sgorbati – è quello di confermare alle stesse condizioni, quando potremo siglare, una volta approvato il bilancio di previsione 2020, il rinnovo dell’accordo con Seta sino al 31 gennaio 2020, le facilitazioni attualmente in vigore, facendoci carico anche degli adeguamenti tariffari Istat”. “Il Comune – continua Sgorbati – continuerà pertanto a finanziare interamente i 151 euro di abbonamento annuale per gli anziani ultrassessantacinquenni il cui Isee del nucleo familiare non superi i 15 mila euro, nonché per i cittadini con invalidità che rientrino nelle categorie da B a J dell’allegato 2 alla Delibera regionale 1982 del 2015”.

“Inoltre, grazie al finanziamento garantito dall’Amministrazione comunale in aggiunta ai fondi regionali, si confermerà la possibilità di sottoscrivere l’abbonamento annuale al costo di 150 euro – anziché i 208 euro della tariffa dedicata – per i cittadini over 65, con Isee del nucleo familiare superiore ai 15 mila euro o che ritengano di non presentare la certificazione Isee. Anche le famiglie numerose con almeno 4 figli e Isee del nucleo non superiore a 18 mila euro, potranno acquistare l’abbonamento annuale al costo di 72 euro invece della tariffa, già agevolata, di 151 euro; a parità di Isee, per i nuclei con tre figli a carico l’importo di ogni abbonamento sarà di 148 euro, ridotto rispetto ai 260 euro previsti per tale categoria. Per i giovani dai 15 ai 26 anni compiuti, infine, il Comune conferma l’impegno a farsi carico della quota di 90 euro che consente loro di fruire della tariffa di 150 euro, invece del costo di 240 euro preventivato per la loro fascia d’età”.

“Tutti gli abbonamenti in questione hanno validità di 12 mesi – informa l’assessore -; quelli con scadenza in queste settimane saranno utilizzabili sino al 29 febbraio. Alla sottoscrizione del nuovo accordo annuale tra Amministrazione comunale e Seta, verranno comunicate le modalità per richiedere e attivare i nuovi abbonamenti”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.