Ultimi giorni per iscriversi al corso gratuito per operatori lavorazione carne del centro Tadini

Al via al Centro Tadini di Gariga di Podenzano (Piacenza) un corso gratuito per la formazione di 12 operatori lavorazione carne.

L’Emilia-Romagna è tra le prime regioni in Italia ad avere 4 aree interne finanziate nell’ambito della Strategia per le aree interne (SNAI), voluta dal Governo e affidata per l’attuazione all’Agenzia nazionale per la coesione territoriale. Le aree interne sono territori caratterizzati da fortissimi potenziali di attrazione che faticano a svilupparsi a causa della distanza dai grandi centri abitati e da tutte quelle criticità che caratterizzano i territori marginali (scarsa popolazione, scarse dotazioni tecnologiche, problemi viabilistici ecc.).

Una di queste è rappresentata dall’Appennino Piacentino Parmense con il progetto Appennino Smart che coinvolge comuni dell’Alta Val d’Arda, Alta Val Nure e Valli Taro e Ceno. Il progetto “Appennino smart” rappresenta una opportunità di sviluppo per il territorio e comprende fra le proprie azioni importanti interventi dedicati anche a promuovere servizi formativi a supporto dello sviluppo delle imprese e all’occupazione delle persone. In questo contesto si inserisce il corso di formazione promosso dal Centro di Formazione Tadini, in collaborazione con altre istituzioni formative del territorio, dedicato alla formazione di 12 operatori specializzati nella trasformazione delle diverse tipologie di carne.

Sono oltre 40, fra aziende, associazioni di categoria ed enti locali, i soggetti che hanno individuato nella valorizzazione del comparto lavorazione carne uno degli elementi di sviluppo del territorio. Si tratta di piccole e grandi realtà imprenditoriali interessate alla formazione di operatori qualificati per far fronte alle proprie esigenze occupazionali. Dal piccolo salumificio di montagna, famoso per le proprie produzioni di qualità, al reparto macelleria del supermercato di paese è infatti emersa in modo chiaro l’esigenza di poter individuare personale qualificato per poter rafforzare il proprio organico, sviluppare la propria attività, gestire il turn over generazionale.

Realtà imprenditoriali interessate da un lato all’inserimento di personale ma contemporaneamente disponibili a collaborare nelle iniziative formative per poter tramandare competenze e saperi unici. L’idea di sviluppo su cui si basa il progetto incrocia e valorizza anche le iniziative di altri soggetti come ad esempio il Gal del Ducato per quanto riguarda la promozione di una filiera della selvaggina, o l’attività di valorizzazione delle produzioni di qualità portata avanti dai diversi consorzi aderenti all’iniziativa.

Il corso gratuito, della durata di 600 ore fra teoria, esercitazioni e stage in azienda, è rivolto a 12 persone non occupate residenti o domiciliate nella Regione Emilia-Romagna. Il percorso prevedrà approfondimenti sulla lavorazione e valorizzazione delle varie tipologie di carni trattando fra l’altro gli aspetti connessi alla preparazione di salumi tipici piacentini, alla lavorazione della selvaggina e alla preparazione dei tagli per il banco macelleria. Al termine del percorso l’operatore delle lavorazioni carni sarà quindi in grado di trasformare con professionalità la materia prima, realizzando semilavorati e prodotti finiti, La figura sarà inoltre in grado di gestire le attività lavorative, promuovere e commercializzare il prodotto attraverso l’utilizzo di strumenti e canali digitali e contribuirà al miglioramento della qualità utilizzando nuove tecnologie e nuove tecniche produttive.

Le iscrizioni sono attualmente aperte e si chiuderanno il 7 gennaio 2020, si invitano i potenziali interessati a visitare il sito www.centrotadini.com o a chiamare il numero 0523/524250 per informazioni e/o iscrizioni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.