Quantcast

Un “Elisir d’amore” e di magia per mille ragazzi delle elementari e medie foto

Un “Elisir d’amore” e di magia per mille ragazzi delle elementari e medie, grazie al progetto Opera Domani promosso dalla Fondazione Teatri di Piacenza.

Dopo il successo della Carmen di Bizet della scorsa stagione, nella mattinata di martedì 28 gennaio è toccato al capolavoro di Donizetti, nell’adattamento su misura per i ragazzi prodotto da AsLiCo che ha per sottotitolo “Una fabbrica di idee”, con la direzione musicale di Azzurra Steri alla guida dell’Orchestra 1813 e la regia di Manuel Renga.

Lo spettacolo, rivolto agli alunni delle scuole primarie e secondarie di primo grado, nell’ambito della Stagione Young – Progetto Educazione alla Musica della Fondazione Teatri, è stato preceduto da un percorso formativo per gli insegnanti di Piacenza e provincia, e poi da un intenso lavoro didattico nelle classi, grazie al quale i piccoli spettatori parteciperanno attivamente a quanto accade sul palcoscenico con cori e coreografie, oltre ad aver realizzato per l’occasione oggetti di scena e rivisitazioni del celebre “elisir d’amore”.

Un’occasione non solo per avvicinare i bambini al mondo dell’arte e della lirica; questo “elisir” consente di affrontare il tema della creatività, dell’iniziativa, del lavoro e della lettura come strumento di formazione dell’identità e conoscenza di sé.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.