Quantcast

“Una Regione più vicina alle piccole imprese”, le proposte di Cna ai candidati alle regionali

Nota stampa di Cna Piacenza

Importante momento di confronto per CNA Emilia Romagna che ieri sera, in occasione dell’Assemblea regionale svoltasi a Bologna, ha ospitato i candidati alla presidenza della Regione ai quali è stato sottoposto un documento con le proposte e le azioni necessarie per una maggiore vicinanza alle piccole imprese.

Al Teatro Arena del Sole, di fronte ad una platea di oltre 800 persone, in gran parte artigiani e piccoli e medi imprenditori ma composta anche da numerosi sindaci e amministratori locali, erano presenti, a coordinare i lavori dell’assemblea, il Presidente nazionale di CNA, Daniele Vaccarino, quello regionale Dario Costantini con il Direttore Fabio Bezzi. E proprio Costantini, nel suo intervento, ha ricordato il percorso di costruzione dell’accordo di mandato consegnato ai candidati alla presidenza della Regione. “Un documento – ha precisato Costantini – basato sui temi chiave che riteniamo distintivi per il buon governo della Regione nei prossimi cinque anni. Ci stiamo lavorando da luglio, per la sua stesura abbiamo coinvolto oltre 600 colleghi di tutti i territori emiliano-romagnoli. In Emilia-Romagna le grandi imprese hanno recuperato i livelli pre-crisi, le medie Imprese stanno recuperando, le micro imprese – quelle con meno di 10 addetti – sono ancora lontane dai numeri del 2008 quando erano più di 147.000. Oggi in Emilia Romagna ne mancano all’appello oltre 20.000. Nonostante ciò, nella nostra regione le imprese con meno di 10 addetti rappresentano il 93% del tessuto imprenditoriale, producono il 30% del valore aggiunto e danno un lavoro al 40% degli addetti totali”.

Fiscalità, burocrazia, abusivismo, infrastrutture, politiche del credito, investimenti, internazionalizzazione, competenze, giovani, innovazione, economia circolare e sostenibilità, turismo e valorizzazione del territorio. Queste le parole chiave proposte da CNA Emilia Romagna ai candidati alla presidenza della Regione. In conclusione del suo intervento, Costantini si è rivolto ai candidati con una richiesta speciale: “Questa sera vi chiediamo di divenire voi stessi artigiani. E come sarti artigiani di cucire modelli su misura, anche per i più piccoli. Investendo ancora di più per mettere le nostre imprese nelle condizioni di affacciarsi ai mercati esteri, per creare nuove competenze, per combattere sfide sempre più moderne, come quella di Impresa 4.0”.

I candidati alla presidenza della Regione – Domenico Battaglia, Simone Benini, Stefano Bonaccini, Lucia Borgonzoni, Marta Collot, Stefano Lugli (Laura Bergamini assente per indisposizione) hanno quindi risposto alle domande del direttore de Il Resto del Carlino, Michele Brambilla, che al termine ha invitato tutti a sottoscrivere con una firma simbolica l’accordo di mandato di CNA Emilia Romagna. Invito pienamente accolto da Bonaccini e Borgonzoni; Benini e Battaglia hanno firmato con riserva.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.