Quantcast

Vigor, debutto con vittoria per il portiere Luppi “Gruppo unito, esordio bellissimo”

Più informazioni su

Debutto dal primo minuto e vittoria. Non poteva chiedere di più all’inizio di nuovo anno Matteo Luppi, portiere della Vigor Carpaneto che in serie D ha iniziato al meglio il girone di ritorno nel raggruppamento D grazie al 3-2 casalingo di domenica scorsa contro il Fanfulla.

Arrivato a metà dicembre, il portiere ligure classe 1999 – nella prima parte di stagione nel Chieri – era andato in panchina nell’ultimo match del girone d’andata contro il Lentigione (1-3 il 22 dicembre), mentre domenica scorsa è stato schierato nell’undici titolare, ricevendo il testimone da Marco Lassi, altro estremo difensore in quota-under (2000).

“Il mio esordio – racconta Luppi – è avvenuto in un contesto bellissimo, davanti a 350 persone e in generale ogni giorno si vede come il paese sia affezionato alla squadra. In campo, invece, si è notato come volevamo i tre punti in palio. E’ andata bene, avremmo anche potuto segnare più gol, mentre in avvio siamo stati bravi a reagire al loro gol iniziale. Abbiamo dimostrato di saper giocare a calcio e tutto questo dà fiducia in vista del match di domenica sul campo del Sasso Marconi Zola”. Quindi aggiunge. “Mi sono trovato bene in campo, sia con la difesa sia con tutti undici, anzi venti: eravamo tutti uniti e collegati verso lo stesso obiettivo. E’ la prima volta che mi trovo così bene in un gruppo arrivando a stagione iniziata: son qui da tre settimane, mi sembra di esserci da giugno”.

Il Fanfulla quarto in classifica alla vigilia è stato senza dubbio uno “scalpo” eccellente, ma la Vigor non può certo abbassare la guardia, essendo ancora in zona play out. “C’è ancora da migliorare in ogni cosa – commenta il portiere biancazzurro – ma sappiamo che se riuscissimo a ripetere partite così ce la potremmo giocare con tutti, poi spesso contano episodi e dettagli. Domenica a Sasso Marconi mi aspetto una partita dove proprio gli episodi saranno decisivi, essendo le due squadre nella stessa situazione”.

Infine, due parole sulla quotidianità di lavoro. “Francesco Cavi è un ottimo preparatore dei portieri, mi piace molto e mi trovo bene anche con Marco (Lassi, l’altro portiere, ndc). Lavoriamo molto bene insieme”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.