Quantcast

VO2 Team Pink, il 2020 si apre col botto: a Ginevra è doppietta nell’Omnium

Più informazioni su

Pronti, via ed è subito vittoria. Il 2020 ciclistico del VO2 Team Pink si inaugura con un successo, centrato all’esordio stagionale grazie alla partecipazione della formazione Donne Juniores al Grand Prix Mettler, una due giorni su pista ospitata dal velodromo di Ginevra (Svizzera).

Per le “panterine” seguite dal direttore sportivo Stefano Peiretti, subito una prestazione di alto livello, pur essendo nel vivo della preparazione in vista della stagione su strada. La formula era quella dell’Omnium, riservato alla categoria femminile quindi con formula Open, con la possibilità di confrontarsi anche con atlete più esperte. Alla riga del totale, dopo sette prove spalmate nelle due giornate, è arrivata una splendida doppietta. Sul gradino più alto del podio è salita la torinese Eleonora Camilla Gasparrini, campionessa europea di categoria nella specialità, mentre al secondo posto si è classificata la compagna di squadra milanese Aurora Mantovani. Ai piedi del podio, tris di piazzamenti per il VO2 Team Pink: quarta la piemontese Francesca Barale, al primo anno nel sodalizio piacentino e in categoria, sesta la bresciana Silvia Bortolotti (“panterina” fresca di passaggio di categoria) e settima la parmense Giulia Affaticati.

Il tutto in un Omnium dove le ragazze del presidente Gian Luca Andrina sono state costantemente protagoniste, con cinque vittorie nelle prime sei prove. Sabato trionfo per la Barale nello Scratch, per la Affaticati nella Corsa a punti e per la Gasparrini nel Giro lanciato dopo il doppio terzo posto precedente. La domenica, invece, si è aperta con la sontuosa tripletta nel nuovo Scratch (prima Barale, seconda Affaticati, terza Gasparrini), seguita dal secondo posto della Mantovani nell’Eliminazione e nel primo e terzo posto nella gara Handicap centrati dalla Bortolotti e dalla Gasparrini prima della “resa dei conti” della Corsa a punti finale.

Infine, lo spettacolo dell’Americana, dove le ragazze correvano insieme ai maschi. Di rilievo, il secondo posto finale di Gasparrini-Barale, dietro solo a Sam Penaud e Axel Salvadori, mentre l’altra coppia Mantovani-Affaticati ha chiuso quinta. Sesta posizione per la coppia “ibrida” formata da Silvia Bortolotti (VO2 Team Pink) e Francesca Selva (T° Red Factory Racing).

“Sono molto soddisfatto – tira le somme il ds Stefano Peiretti – delle prestazioni di tutte le ragazze. La testimonianza è che in tutte le corse abbiamo avuto sempre atlete sul podio e ognuna di loro ha vinto almeno una gara (contando anche il successo di Aurora Mantovani nella Corsa a punti conclusiva, ndc). C’è stato il debutto molto positivo di Francesca Barale con la nostra maglia nelle corse di gruppo condito da due vittorie. In generale, ho visto un bellissimo atteggiamento in pista e fuori da parte di tutte le ragazze, con un bel gruppo e una bella squadra. Questo appuntamento rappresenta un’ottima preparazione in vista di quelli futuri e anche un bel bagaglio di esperienza che servirà, si spera, per alcune di loro per i prossimi appuntamenti internazionali, oltre a rappresentare certamente una bella esperienza per tutti”.

Risultati Grand Prix Mettler (velodromo di Ginevra)

Omnium femminile (sette prove): 1° Eleonora Camilla Gasparrini (VO2 Team Pink) 236 punti, 2° Aurora Mantovani (VO2 Team Pink) 227 punti, 3° Francesca Selva (T° Red Factory Racing) 213 punti, 4° Francesca Barale (VO2 Team Pink) 212 punti, 5° Virginie Perizzolo (Svizzera, Vc Lancy) 194 punti, 6° Silvia Bortolotti (VO2 Team Pink) 192 punti, 7° Giulia Affaticati (VO2 Team Pink) 185 punti

Madison: 1° Sam Penaud-Axel Salvadori, 2° Eleonora Camilla Gasparrini-Francesca Barale (VO2 Team Pink), 3° Axel Gachet-Mathys Bercot, 4° Maeva Paret Peintre-Virginie Perizzolo, 5° Aurora Mantovani-Giulia Affaticati (VO2 Team Pink), 6° Silvia Bortolotti-Francesca Selva (VO2 Team Pink/T° Red Factory Racing).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.