Quantcast

Associazione “Madre Maria Teresa Tosi”, sabato la prima assemblea

Sabato 8 febbraio, nella sala parrocchiale di San Pietro a Piacenza, a partire dalle ore 10 (ingresso da via Roma) si terrà la prima assemblea della associazione “Madre Maria Teresa Tosi”, nata lo scorso dicembre a Piacenza per riscoprire il pensiero della monaca piacentina – figlia degli storici orefici di via XX Settembre – che nel ‘64 diede vita alle “Piccole Sorelle di Maria, Madre della Chiesa” e nel ‘72 fondò l’Eremo della Trasfigurazione a Collepino di Spello, in Umbria.

Sarà l’attuale superiora, madre Eliana Pasini, l’ospite speciale dell’incontro, a cui saranno presenti soci da varie parti d’Italia. L’incontro è aperto a tutti coloro che desiderano approfondire sia la conoscenza della Tosi che della nuova realtà associativa.

CHI ERA MADRE TOSI –  Nata a Piacenza il 18 novembre 1914, Teresa Tosi nel settembre del ’45 entrò al Carmelo di Bologna, dove trascorse 19 anni, assumendo anche l’incarico di Madre Priora. Dopo la sua partecipazione al radio-documentario di Zavoli “Clausura” nel ‘58, il monastero fu inondato di lettere, anche di molti non credenti, che le confidavano pene, preoccupazioni, dubbi. Per quanto amasse la vita carmelitana, in quel frangente storico il suo sogno di aprirsi di più all’ascolto dell’umanità ferita e disorientata non poteva realizzarsi se non in una forma nuova. Nel ‘63 iniziò un percorso travagliato – ma sempre in obbedienza alla Chiesa e alla volontà di Dio – che la condusse a fondare le “Piccole Sorelle” e l’Eremo della Trasfigurazione, dove morì nel 2004. “Una maestra di spiritualità per il nostro tempo”: così il vescovo mons. Gianni Ambrosio ha definito Madre Tosi, ribadendo l’attualità del suo carisma per l’oggi.

Per ricevere informazioni o aderire all’associazione: assomadremariateresatosi@gmail.com.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.