Associazione Sentiero del Tidone, attestati di merito e nuovi progetti durante la cena sociale

Più informazioni su

L’associazione ‘Sentiero del Tidone’ ha voluto ringraziare durante la cena sociale tutti gli associati che durante l’anno 2019 si sono distinti per aver svolto manutenzione lungo il Sentiero.

“E’ ormai il terzo anno che organizziamo questa cena sociale in cui tracciamo il bilancio dell’anno appena trascorso, approviamo il bilancio consuntivo dell’associazione e indichiamo i progetti che stiamo portando avanti, sulla base delle nostre risorse e disponibilità – dichiara il presidente Daniele Razza.

Coloro che hanno ricevuto l’attestato di merito e sono stati premiati dal responsabile della manutenzione e ‘padre’ del Sentiero, Mario Capucciati, sono (per motivi personali non tutti erano presenti alla serata): Varesi Leonardo, Hartit Ali, Asti Vincenzo, Razza Simone, Navati Stefano, Pezzati Ivo, Gruppo Alpini – Sezione Sarmato, Benazzouz Youness, Forlini Giorgio, Sandrinelli Giorgio, Ferrari Sergio, Agosti Stefano, Pasquali Sandro, Capucciati Mario, Agriturismo La Valle, Ristorante 4 Venti, Borghi Fausto, Genesi Alessandro, Cai Tiziano, Rogledi Lino, Rogledi Fabio, COG Genepreto, Matti Valentino, Tinaburri Giorgio, Copelli Davide, Valtidone Scavi, Cassinelli Massimiliano, Braga Tiziana, Falegnameria Tagliaferri Lino.

“E’ stata un’occasione importante per raccontare il percorso fatto durante il 2019, contrassegnato, negativamente, dai due momenti (Maggio e Novembre) in cui l’ingrossamento del torrente Tidone ha eroso diversi punti nel Sentiero rendendolo inagibile per un certo periodo. Le tre manifestazioni di mezzi motorizzati che hanno interessato tratti del Sentiero hanno generato all’interno del nostro sodalizio una presa di posizione ferma: siamo contrari e cercheremo di contrastare, per il futuro, nuove manifestazioni di questo tipo” – spiega Razza  -. Il 2019 ha poi visto molte novità a livello di sentiero e di associazione: il nuovo logo, il nuovo statuto, la nuova cartellonistica lungo il Sentiero; inoltre, grazie ad un contributo regionale, sono stati posizionati lungo la strada provinciale 412 e le strade comunali dei territori di Pianello Val Tidone e soprattutto Alta Val Tidone numerosi cartelli che agevolano l’accesso al Sentiero e alcune bacheche informative”.

“Abbiamo ricordato la mostra fotografica del Sentiero del Tidone, suddivisa nelle sezioni storia e natura, che si è svolta a Piacenza alla biblioteca Passerini-Landi e, successivamente, a Caminata, Sarmato, Castel San Giovanni. La presentazione del Sentiero a Romagnese e la camminata notturna a Zavattarello sono stati altri due momenti positivi nel 2019. Vogliamo pertanto ringraziare tutti coloro (enti, amministrazioni, associazioni) che hanno dato visibilità e promosso il Sentiero durante l’anno appena passato e a chi ci ha sostenuto in vari modi e forme. Vogliamo incrementare i nostri contatti e cercare di promuovere ancora di più il Sentiero in Val Tidone, in provincia di Piacenza e Pavia e fuori dai confini provinciali e regionali”.

“Tante le novità per il 2020 – conclude il presidente dell’Associazione – che speriamo si possano concretizzare entro l’anno”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.