Concorso letterario Giana Anguissola, 11esima edizione in collaborazione con la rivista “Andersen”

Un’undicesima edizione nel segno del rinnovamento per il Concorso letterario nazionale Giana Anguissola di narrativa inedita per ragazzi, che nel 2020 aggiorna il proprio bando e inaugura una collaborazione con la rivista Andersen, il più noto mensile di letteratura e illustrazione per bambini e ragazzi.

Il bando di concorso 2020, promosso dal Comune di Travo in collaborazione con l’associazione Travo libri, è reperibile sui siti www.gianaanguissolatravo.it e www.comune.travo.pc.it ed è aperto a tutti gli autori di scritti inediti che abbiano come riferimento lettori dagli 8 ai 14 anni.

Le sezioni del concorso sono due: una dedicata alla narrativa, a cui si può partecipare proponendo un romanzo o una raccolta di racconti di minimo 40 cartelle, e una dedicata ai singoli racconti. Il tema di questa edizione è libero, la partecipazione è gratuita, aperta fino al 31 maggio 2020, che è il termine ultimo per la presentazione delle opere, e per il vincitore della sezione romanzi è previsto un premio pari a 1.500 euro, più una serie di premi minori per gli altri classificati.

La collaborazione con la rivista Andersen si è concretata in fase di elaborazione del Bando 2020 ma proseguirà con la presenza della sua direttrice Barbara Schiaffino nella giuria del concorso e con la volontà di valorizzare la figura della scrittrice piacentina Giana Anguissola (1906-1966), che a Travo trascorse le sue estati per anni, vivendo e scrivendo nell’antica torre del castello del paese. La giuria, presieduta dal pedagogista e scrittore Daniele Novara, è costituita da un gruppo di intellettuali legati a Travo o alla figura di Giana Anguissola, fra i quali il figlio Riccardo Kufferle e, come giurato d’onore, il direttore del Quotidiano Libertà Pietro Visconti. La premiazione del Concorso letterario è programmata per il 25 luglio prossimo a Travo, nell’ambito di un programma di serate letterarie, culturali e musicali che animeranno il borgo della Valtrebbia nel periodo estivo.

Giana Anguissola e Travo – Scrittrice per adulti e ragazzi, giornalista, scenografa e illustratrice, Giana Anguissola (1906-1966), oltre a collaborare per 40 anni con il Corriere dei Piccoli e a pubblicare numerosi romanzi per ragazzi, si distingue per la sua sensibilità pedagogica, come relatrice ai primi convegni di letteratura per ragazzi, e per la capacità di sperimentarsi con nuovi linguaggi, quando negli anni 50 è una dei primi autori della neonata TV dei ragazzi. Fra i suoi romanzi più noti, che furono editi da Mursia, si citiamo Priscilla (1958), Il diario di Giulietta e Violetta la timida (1963). A Travo, Giana Anguissola approda nel 1948, forse a causa di una malattia del figlio Riccardo. La residenza dovrebbe essere temporanea, ma la scrittrice presto si inserisce nella vita del paese, stringe grandi amicizie, ristruttura e abita la torre rotonda del castello, che all’epoca ospita le scuole elementari. Dall’alto della torre, raccontano le maestre di allora, si sentiva il ticchettio costante della macchina da scrivere della “Siura Giana”, che da lì redige i suoi articoli e scrive i suoi racconti. (nota stampa)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.