I Nas negli ospedali di Codogno e Casalpusterlengo. Inchiesta della Procura

Più informazioni su

I Nas dei carabinieri di Cremona sono stati, con diversi uomini, negli ospedali lodigiani in relazione alla vicenda del coronavirus. Secondo quanto riporta l’Ansa, l’ispezione dei Nas è iniziata all’ospedale di Codogno per poi proseguire in quello di Casalpusterlengo e concludersi nella notte all’ospedale Maggiore di Lodi.

La Procura di Lodi ha aperto un’inchiesta sulla vicenda della diffusione del coronavirus e sulle procedure adottate negli ospedali di Codogno, Casalpusterlengo e Lodi. Quanto accaduto in particolare all’ospedale di Codogno – con eventuali mancanze nei protocolli di controlli – è oggetto delle attenzioni delle autorità per capire come si è diffuso il virus prima del ricovero del “paziente 1”, il 38enne che si è ammalato per primo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.