Quantcast

Controlli dei carabinieri nel weekend, 15 denunciati

Nel fine settimana controlli del territorio da parte Carabinieri del Comando Provinciale di Piacenza.

Complessivamente sono state denunciate 15 persone per diverse violazioni: sette automobilisti perché guidavano ubriachi, un minorenne e due giovani per porto d’armi od oggetti atti ad offendere, uno straniero per inosservanza sulla normativa degli stranieri, un pregiudicato per falsa attestazione a pubblico ufficiale e due uomini per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Otto i giovani segnalati quali assuntori di droga, mentre il titolare di un bar è stato denunciato per somministrazione di bevanda alcolica a persona in manifesta ubriachezza. Sette le patenti ritirate, con due autovetture sottoposte a fermo amministrativo, sette semi di papavero e venti grammi di droga sequestrata.

“Vasto e diversificato – spiegano dal Comando provinciale dell’Arma -, il servizio coordinato è stato effettuato al fine di intensificare la cornice di sicurezza dei cittadini, il contrasto dei reati di tipo predatorio, lo spaccio di sostanze stupefacenti ed il controllo della circolazione stradale in chiave preventiva. A tal fine, dalle Aliquote e Sezioni Radiomobili delle dipendenti Compagnie, sono stati effettuati dei posti di controllo lungo la rete viaria, gli incroci e i più significativi punti di snodo stradale della provincia”.

I militari del Radiomobile hanno controllato quasi 150 veicoli e oltre 250 persone, effettuato una quarantina di perquisizioni e controllato 8 locali pubblici. Ai guidatori fermati che venivano riscontrati avere un tasso dubbioso o superiore a quello consentito, mediante l’utilizzo dell’etilometro, veniva chiesto di fare un secondo controllo, così come prevede la normativa, al fine di avere la piena certezza del loro stato. Sette di loro sono stati denunciati per guida in stato di ebbrezza: quattro stranieri, tra i 35 e i 52 anni, residenti tutti in provincia di Piacenza – a Cortemaggiore, Caorso e Alseno – e tre giovani automobilisti tra i 33 e i 40 anni, residenti in città e a Podenzano: erano alla guida con un tasso alcolico tra 1,50 ed addirittura 2,81 (oltre cinque volte il limite di legge) grammi per litro.

A tutti è stata immediatamente ritirata la patente di guida e in due casi è scattato anche il sequestro amministrativo del mezzo. Uno di loro poi aveva in auto un frangi vetro ed un lungo coltello a serramanico, per questo è stato denunciato per porto d’armi di oggetti atti ad offendere. Stessa sorte è toccata ad un 17enne, che andava in giro con in tasca uno storditore elettrico, ed ad un 26enne, pregiudicato, che oltre ad un manganello telescopico aveva con sè ed in casa 10 grammi di marijuana e 7 semi di papavero e quindi è stato denunciato anche per detenzione ai fini di spaccio di droga.

Uno straniero di 19 anni, controllato in strada a piedi, non aveva il permesso di soggiorno perché mai conseguito. Ad un attento controllo è risultato poi colpito da un decreto di espulsione emesso da pochi giorni dal Questore di Novara. Un pregiudicato per reati contro la persona di 30 anni residente in provincia di Pavia, fermato palesemente ubriaco, dichiarava falsamente la propria residenza. Portato in caserma ed approfonditi gli accertamenti è stato denunciato per falsa attestazione a pubblico ufficiale. Il titolare di un bar a Borgonovo Val Tidone è stato sorpreso a somministrare alcol ad una persona già ubriaca e per questo è stato denunciato.

A Monticelli d’Ongina, un 65enne pregiudicato residente a Cremona è stato denunciato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Aveva con sé dell’eroina. Otto persone, poi, sono state segnalate quali assuntori di droga: un 24enne, residente in provincia, è stato sorpreso a consumare eroina; un 32enne aveva 9 grammi di marijuana e a Monticelli d’Ongina, in aperta campagna al confine con la provincia di Cremona, due gruppi di giovani tra i 23 e i 46 anni – tre stranieri e tre italiani – si erano riuniti per consumare 10 grammi di cocaina. Complessivamente sono stati sequestrati circa 1 grammo di eroina, 10 grammi di cocaina e 19 di marijuana e 7 semi di papavero.

“Rimarrà alta e costante – fa sapere l’Arma – la capillare perlustrazione del territorio da parte dei carabinieri del Comando Provinciale di Piacenza, affiancata inoltre da una attenta attività info-investigativa”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.